Abbigliamento ecologico: intimo riciclato

da , il

    Poche persone che lavorano nel campo dell’intimo hanno uno spirito ecologico creativo come quello di Rio Wrenn, designer e fondatore dell’etichetta R.A.W. Textiles. Il crescente utilizzo di materiali eco sostenibili e di processi produttivi rispettosi dell’ambiente è ormai qualcosa di significativo nel campo della moda, tanto da rendere importante l’approccio visionario di Rio nei confronti dell’abbigliamento ecologico. I materiali utilizzati sono difatti rottami metallici, bustine di tè usate e plastica riciclata. Non ci credete? Date uno sguardo al catalogo della sua ultima collezione di intimo per la primavera 2011. Rio è un artista molto impegnato nel riciclo dei materiali e cerca di impegnarli sempre in nuove creazioni, rubando alla vita moderna i suoi detriti, in modo che poi possano essere artisticamente indossabili.

    Sul modello di reggiseno Bottlecap Bellydance abbiamo tappi di bottiglie, con il quale il designer ha debuttato in una mostra a Portland [America], ma per compensare abbiamo anche lingerie più convenzionale caratterizzata dall’uso di tessuti biologici. Modelli di reggiseni bizzarri ma anche unici prodotti attraverso la particolare sperimentazione di tinture, che danno vita ad una collezione davvero interessante. Una moda che ha bisogno di tempo, per essere analizzata e compresa per il suo alto potenziale. Dopo essere stata re-introdotta dalla giovane attrice Emma Watson designer e testimonial della linea People Tree, i cui capi di abbigliamento sono realizzati completamente a mano con materiali naturali e biologici al 100%, Rio Wrenn usa le materie prime come fossero elementi di connessione tra la terra e le tradizioni del passato, creando una finestra di dialogo tra la nostra società contemporanea e il modo di utilizzare le nostre risorse, attivando una propria evoluzione sociale. I corsetti, i completini intimi e l’abbigliamento da notte, sono disponibili sul mercato e fanno parte della collezione Rio 2011.