Alberta Ferretti Phylosophy New York Fashion Week 2011

da , il

    Phylosophy è la linea giovane di una delle stiliste italiane più apprezzate non solo nel nostro paese ma nel mondo: Alberta Ferretti. Talmente amata che anche a New York è riuscita a fare breccia in moltissimi armadi. La sua sfilata giovanile della collezione autunno inverno 2011 2012 è stato un trionfo di raffinatezza, un mood sofisticato che gioca con forme romantiche e colori delicati. Gli abiti in scena sono altamente femminili per far innamorare donne ma anche gli uomini. Siamo abituati a collezioni invernali dai toni più cupi e scuri proprio come mostratoci dalla collezione andata in scena sempre a New York di Tommy Hilfiger. Come mai Alberta Ferretti mira a un cambio di tendenza?

    La classe e l’eleganza che da sempre contraddistinguono lo stile sofisticato di Alberta Ferretti non sono tardate a farsi riconoscere durante l’ultima sfilata cronologicamente andata in scena. La platea è rimasta estasiata dall’ideale colorato e brillante pensato dalla stilista per il prossimo inverno. In scena tonalità pastello come il rosa, il celeste e una nuance di verde molto chiaro ma non manca il giallo proposto sia nella versione più pallida che in quella più accesa.

    Ricordate le presentazioni di moda vecchio stile? Modelle o manichini fermi immobili in varie parti di un salone dove esponevano le creazioni dello stilista. A questo si è ispirato Alberta Ferretti e ha riproposto la sfilata proprio seguendo i canoni più antichi. Niente a che vedere con l’Alberta Ferretti Fashion Show andato in scena per l’apertura del Pitti Uomo 2011.

    Una collezione che reinterpreta lo stile retrò ma rimodernata. Stampe quadri, fantasie floreali per un perfetto look bon ton che contraddistingueva le donne degli anni Sessanta.