Basta Photoshop: American Eagle rinuncia alle modelle ritoccate e aumenta il fatturato

da , il

    Basta Photoshop! Il brand American Eagle dice stop alle modelle ritoccate nelle campagne pubblicitarie, e mantenendo la promessa fatta un anno fa dal suo CEO, sceglie solo donne perfette nella loro normalità per lanciare le sue collezioni. Con stupore da parte di molti, il marchio americano ha annunciato proprio di recente di aver visto salire il suo fatturato in maniera sostanziosa, proprio grazie a questa scelta coraggiosa.

    Un anno fa Jennifer Foyle, CEO per il marchio American Eagle, annunciava: “Non c’è bisogno di ritoccare la bellezza”, e aggiungeva che il brand si impegnava a realizzare le campagne pubblicitarie per le collezioni della linea di intimo Aerie solo con modelle “reali”, donne che sarebbero risultate bellissime anche senza che Photoshop minimizzasse pancetta, cellulite o smagliature.

    A oggi diversi marchi sfruttano i social per promuovere le loro iniziative e nel bene o nel male, ci riescono, come ci ha dimostrato di recente la polemica nata intorno all’ultima campagna promozionale di Intimissimi. American Eagle ha lanciato l’hashtag #aeriereal per far conoscere il suo progetto. Risultato? Nel giro di un trimestre il marchio ha registrato un aumento delle vendite tra il 9% e il 13%, una dimostrazione di apprezzamento da parte delle donne, numerosissime, che hanno appoggiato il brand anche sui social.

    Una bella rivoluzione fashion, non trovate?