Chiara Ferragni for Yamamay: bufera sulla nuova collaborazione [IMMAGINI]

da , il

    Chiara Ferragni for Yamamay è la nuova collezione di intimo e costumi da bagno, che però non piace proprio al web. La pagina facebook di Yamamay è stata invasa da commenti negativi. Le Yamamay addicted sciolgono il ‘contratto’ con il brand di intimo e dichiarano che non acquisteranno più le creazioni Yamamay. Perché? Chiara Ferragni, l’icona fashion autrice di The Blond Salad, non va giù a tantissime ragazze e non si tratta di invidia. Sta di fatto che Chiara Ferragni proprio non piace e la collezione Chiara Ferragni per Yamamay si sta rivelando un flop senza precedenti.

    La collezione Chiara Ferragni for Yamamay si ispira del momento, ai consigli della giovane Chiara, la quale aveva già affiancato Yamamay nel concorso You are the Queen. Anche in questa occasione, il popolo del web si è scagliato contro Yamamay.

    C’era chi asseriva che Chiara Ferragni non è assolutamente il prototipo di ragazza alla quale ispirarsi e chi sosteneva che una Chiara Ferragni, che non ha mai studiato moda, non può essere una fashion coach. Insomma, chi accetterebbe consigli da Chiara Ferragni? E perché Yamamay, a chi vince un concorso, propone lei come personal stylist per un giorno?

    No, così non va affatto bene. Non sarebbe stato meglio scegliere una persona più competente?

    A tal proposito vi riportiamo uno dei tanti commenti che si possono leggere sul blog YamamayYblog:

    ‘Con il cambiamento di vento a cui stiamo assistendo in Italia, vi consiglio di scegliere per la prossima campagna una personalità competente nel suo campo. Aumentereste le vendite, e sarebbe un modo di porsi responsabile nei confronti della società e delle vostre clienti. Forse non un modo facile, ma sareste sicuramente apprezzati. A mio parere dovreste rivolgervi a un target più ricercato, dareste così un esempio anche alle ragazze, piuttosto che scegliere una giovane donna che, da quello che ho visto, con la moda ha un rapporto passivo; mi spiego: Chiara Ferragni non crea né abbinamenti né modelli suoi propri (checché ne dica), ma prende spunti (ben visibili) e indossa. Andate al di là di tutto ciò, scegliete una persona vera e competente; crescete anche voi come azienda, ci guadagnereste in immagine e introiti’.

    E anche sulla pagina facebook di Yamamay piovono critiche e accuse. Le ragazze cercano risposte che per ora il brand non sa dare.

    Scusate, ma io non riesco a capire perché non abbiate preso una modella. Questa ragazza avrà anche un bel viso ma è un tronco, non ha forme! Non vendete un solo completo con lei come testimonial, perché sembrano tutti da ragazzine impuberi e per nulla sexy. Per non essere mai vista né sentita, tanto valeva prendere una delle vostre solite modelle che valorizzano i capi…

    (altro commento in merito alla nuova collezione).

    Forse è il momento di fare due conti e tirare un attimo le somme. Se le persone ritengono discutibili le scelte di un brand, peraltro amato, e se dichiarano di non volere acquistare più i prodotti del suddetto brand, non sarà il caso di dare due rispostine a chi, in questi anni, ha versato bei quattrini nelle casse Yamamay?

    A Yamamay non resta che rendersi conto del maxi flop e considerare meglio le sue prossime scelte.