Chic di sera e casual di giorno sulla passerella di Tibi

da , il

    Con una scenografia di fondo con soggetto la città, il suo cemento, il vetro e il suo grigiore, si apre la sfilata grintosa di Tibi. La nuova Collezione autunno inverno 2011 – 2012 firmata dalla designer Amy Smilovic è stata ispirata dagli anni ’90, ma si concentra meno sul grunge e più sulla semplicità del decennio. L’abbigliamento da giorno è qualificato principalmente da capi maschili come blazer, pantaloni e abiti dalla struttura base, e ancora maglioni, berretti cloche e giacconi di pelle, mentre la sera la donna si trasforma completamente, abbandonando quel look quasi sfatto e sciatto da clochard per ritornare ad essere bellissima.

    Amy Smilovic disegna abiti per la sera che sono eleganti e fluttuanti tra tessuti morbidi e grafie particolari ma non eccessive, che un pò ricordano lo stile di Alexander Mc Queen quasi si rivolge ad importanti celebrities: osservate l’abito per la first lady d’America Michelle Obama indossato in occasione della cena con il presidente cinese e uno degli ultimi abiti in rosso e nero presente nella Fotogallery dedicata alla Collezione Tibi autunno inverno 2011 – 2012 e ditemi se non vi sembrano simili. Attirano l’attenzione gli abiti lunghi e bianchi sui quali si stagliano stampe fiammeggianti rosse e le pompose gonne con riflessi aurei. Per Tibi funziona insomma il contrasto: se da una parte abbiamo difatti capi dal taglio semplice dall’altro abbiamo abiti in chiffon e volant, pizzo e inserti metallici, stampe preziose, colori brillanti come rosa, rosso e oro. Infine, per dare un maggiore aspetto giovanile all’intera collezione gli abiti da sera hanno un pò ripreso lo stile rococò. Lo spettacolo si è concluso con modelle che indossavano abiti dal tessuto fluente, facendo dimenticare quasi completamente la prima parte, purtroppo o per fortuna, visto il non totale entusiasmo per un look come abbiamo detto dismesso che non tende ad esaltare proprio la femminilità e le qualità del corpo di una donna.