Christian Dior alla Paris Haute Couture 2011: la favola prende forma

da , il

    André Gruau, fashion designer della maison Dior, ha mandato in scena la favola principesca a Parigi e ha estasiato il pubblico. Tra gli ospiti infatti erano presenti la rigidissima Anna Wintour, Pedro Almodovar e Mario Testino, fotografo degli scatti limited edition di Kate Moss. All’interno del Musée Rodin le signorine vestite Dior sfilavano su tacchi eccessivamente alti e all’interno di creazioni dalle molteplici sfumature dallo stile anni Cinquanta. Molti degli abiti proposti mi ricordano quello che cercava la piccola Cenerentola per presentarsi al ballo del principe. Ecco sono così gli abiti haute couture di Christian Dior: principeschi.

    Eleganza senza tempo, forse un po’ eccessiva, non è affatto ‘comodo’ muoversi tra ospiti e stanze con abiti così voluminosi. Onnipresenti sono difatti le forme voluminose e principesche tipiche di una favola.

    Le cappe presentano sovrapposizioni di tessuto e si riempiono di se stesse. Gli abiti più lineari rivivono una seconda vita regalata dai mille strati di tulle applicati al di sotto della gonna e riempiendoli. L’effetto finale è quello di una ruota al di sotto della vita spesso ottenuta con contrasto di colori comunque sempre molto delicati.

    Il colore appunto è un altro pezzo forte di questa linea. Gruau è un artista di sfumature e per questo non ha risparmiato nessuna nuances. C’è però una certa preferenza per i toni più delicati e più nudi ma non mancano nemmeno i blu oltremare, il rosso fuoco e il marrone bronzato.

    Le lunghezze degli abiti si alternano ma quando arriva l’ora della grand soirèe non si bada più alla comodità, si passa ai long dress ultravoluminosi.

    Tre gli accessori sono immancabili i guanti lunghi in seta e le fusciacche sottili bianche e nere in rettile che andavano a sottolineare il punto vita rendendo l’effetto della gonna a ruota ancora più espressivo. Non mancano ovviamente i tacchi altissimi e le velette.

    Una sfilata che già sapeva di essere un trionfo. Come posso affermarlo con certezza? Avete visto che parterre? Date un’occhiata alla fotogallery.