Coco Chanel: che fine ha fatto la sua eleganza?

da , il

    Karl Lagerfeld prende molta ispirazione dai suoi sogni, ma non ha bisogno del loro aiuto oggi, vista la visione avuta l’anno scorso sugli anni sessanta per la Cruise 2010. Per la sua passata collezione infatti qualcuno potrebbe dire che vista la sua età, forse Lagerfeld sta esaurendo le sue idee e i tanti cambi di direzione potrebbero rischiare di diventare noiosi, tuttavia le atmosfere create per Chanel continuano ad essere mozzafiato: per la nuova collezione la passerella è un ornamentale giardino in bianco e nero con tanto di fontane che zampillano acqua di tanto in tanto, come fosse una scena dei più memorabili film del passato.

    Una orchestra di 80 musicisti scandisce il passo felpato delle modelle con accordi romantici e accattivanti sulle note di Bjork e Verve. Il tutto ha reso i capi di abbigliamento presentati ancora più audaci. Nella collezione primavera – estate 2011 caratterizzante le prossime stagioni, sembra quasi che Lagerfeld abbia preso le forbici e sia stato preso da un folle raptusd ninja. Ovviamente il risultato non è disarmante e sconvolgente, ma entusiasmante e affascinante. Abiti trivellati di buchi che ricordano le tendenze dei primi anni ottanta, senza trasmettere però evitabilmente quell’influenza decadente ma riportando invece al sensuale pizzo.

    Dopo aver puntato su una testimonial d’eccezione come Blake Lively per la nuova produzione di Borse Chanel, il designer ha dichiarato sulla sfilata primavera estate 2011 che i nuovi tessuti sono uno dei componenti chiave della nuova collezione: frastagliati, perforati, decorati i materiali dalle tonalità cangianti e intense regnano sovrani tra il caos dato dai motivi floreali e dal patchwork, dallo chiffon e dalle piume che creano nuvole in cui è avvolta la figura femminile; l’abito classico viene reinterpretato come una giacca con maniche a tre quarti e shorts al posto delle gonne. Ogni abito crea una donna diversa, che si esprime con individualità. Stavolta Chanel sembra proprio oltrepassare i limiti con un look giovane, trasgressivo ma molto femminile.