Costumi o Intimo per la Undercolors of Benetton?

da , il

    Le campagne promozionali della Undercolors of Benetton sono sempre state tra le più amate, per la vivacità dei colori, per la luminosità, per il senso di sensualità trasmesso, per la passione dei fotografi, l’ambientazione particolare dei set fotografici, per la presenza di modelle e modelli simbolo di gioventù e tanto altro. Per l’ultimo catalogo dei costumi da bagno Benetton troviamo ragazzi e ragazzi che si dimostrano gesti d’affetto con molta naturalezza. Un melting pot di cromatismi, culture e stili di vita che si fondono e che vengono ripresi anche dall’ultimo (per modo di dire) fan del marchio italiano, lo svedese Bjorn Borg.

    I due importanti brand, Benetton e Bjorn Borg (ex grande campione di tennis), si guardano da lontano e quasi però si fondono per dare vita ad una campagna primaverile da milioni di dollari, anche se ormai siamo abituati alle cifre da capogiro spese dalle star per una casa nuova o per un matrimonio, reali esclusi ovviamente: quanto costerà il Matrimonio di Kate e William, già diventato una forma di business in Cina, non osiamo difatti nemmeno immaginarlo.

    Con le foto promo dei costumi da bagno collezione 2011, la Undercolors of Benetton aspira sicuramente ad una immagine più internazionale, mentre la Borg presenta invece la nuova linea di Intimo. A prima vista potrebbero sembrare essere foto unite in un secondo momento in studio dal fotografo, ma i due colossi attestano la volontà di rinnovarsi anche attraverso creazioni quasi simili ma di grande fascino. La stessa idea di marketing utilizzata da entrambi i marchi è visibile nell’uso di modelli appartenente alla stessa categoria generazionale, conformandosi ad uno stesso individualismo. La lingerie è indicata come capo di abbigliamento non più privato, esclusivo, da indossare solo nelle camere da letto, ma è una parte fondamentale della vita quotidiana, quasi facesse parte di una esperienza collettiva, sebbene nel 2010 via sia stata la tendenza di uscire senza reggiseno sotto il vestito. Inoltre le creazioni sono molto divertenti, e potrebbero tranquillamente appartenere sia alla Benetton che alla Bjorn Borg. Siccome però i due marchi sono tutt’oggi in concorrenza sul mercato, dubito che questa imitazione possa essere una sincera forma di adulazione. Certo è che i pochi scatti fotografici al momento resi di dominio pubblico sono molto accattivanti.