Emma Watson testimonial della linea People Tree

da , il

    E’ tempo di dare uno sguardo alla nuova collezione People Tree primavera estate 2011 di e con l’attrice e stilista Emma Watson. Le immagini promozionali sono sorprendenti e rivelano una ragazza sicura di sè appena ventenne immersa in un ambiente campestre, perfettamente a suo agio con indosso abiti sexy, più che orgogliosa del suo cortissimo taglio di capelli. La collezione è stata rilasciata alla fine di febbraio in coincidenza con il Fairtrade, un evento annuale che celebra i valori etici commerciali che sono portati avanti con impegno da alcuni marchi come la People Tree. Parlando di moda la ‘maghetta dei capelli rossi’ ha dichiarato di sentirsi nel ruolo di stilista completamente a suo agio, definendo questo lavoro ‘piacevole’: «La moda è qualcosa che amo. Cerco di non pensarci troppo al momento della crezione. Provo a fermare tutto ciò che è estraneo a quel momento e a pensare solo a ciò che amo per creare con divertimento».

    Abbandonato il ruolo di Ermione nella saga di Harry Potter, la Watson ha dimostrato fino ad ora nel settore della moda che non è un mestiere che non le appartiene, anzi, la bella attrice ha stretto rapporti importanti, come quello con Alberta Ferretti che ha rinunciato recentemente ad essere presente agli Oscar 2011 proprio per continuare a lavorare in modo ferreo alla nuova linea frutto di questa collaborazione, che non vediamo l’ora di ammirare.

    Nel catalogo primavera estate People Tree, Emma indossa alcuni capi di abbigliamento della nuova collezione, interamente disponibile sul sito web di People Tree, come camicie di jeans, abiti stretch, shorts, mini abiti a scacchi, abiti bon ton, interpretando lo stile degli anni 70, 80 e 90, ma indossandoli secondo il gusto delle ragazze d’oggi, giovani e moderne. A proposito della collaborazione con il franchising britannico Emma Watson ha invece dichiarato che prima di mettersi al lavoro ha visitato il Bangladesh, per incontrare il team di persone che realizzano i vestiti della linea People Tree e per assistere concretamente alla loro realizzazione, definendo la possibilità di vedere dal vivo quali sono i processi del commercio equo solidale una esperienza incredibile.

    Emma Watson arriva così alla sua terza collezione con l’etichetta People Tree, che lavora con 50 gruppi presenti in 15 paesi e facenti parti del Fair Trade, un organismo che cerca di migliorare la situazione nelle comunità più emarginate del mondo, scegliendo diversi metodi di produzione al fine di ridurre l’impatto ambientale. L’abbigliamento è realizzato completamente a mano con materiali naturali e biologici al 100%: in tal modo i consumatori possono partecipare a un processo che aiuta le comunità a vivere e a prosperare commercialmente. Per tale impegno e per essere considerata una nuova icona di stile, il 14 febbraio 2011 Emma ha ricevuto il premio Icon Style 2011, conferitole dalla stilista Vivienne Westwood. Non è un caso difatti che Lancome l’abbia recentemente scelta come nuova testimonial.