Jean Paul Gaultier compie 60 anni: buon compleanno

da , il

    Jean Paul Gaultier compie 60 anni. L’enfant terrible ha debuttato con la sua prima collezione femminile nel lontano 1976, anno di fondazione della maison che porta il suo nome, e da allora il suo successo non si è mai arrestato. Qualche anno più tardi, nel 1981, Jean Paul Gaultier presenta anche la sua prima collezione maschile pret-à-porter. Famoso per il suo stile spesso dissacrante, il capo con il quale è maggiormente riconosciuto Jean Paul Gaultier è una maglietta a righe bianche e blu, indossata anche da uno dei suoi profumi più fortunati: Le Male. La carriera di Jean Paul Gaultier è una storia infinita e colma di fantastiche emozioni, 60 anni di emozioni: buon compleanno Jean Paul!

    Jean Paul Gaultier è sicuramente uno stilista ‘rivoluzionario’. Con lui assistiamo a una mescolanza tra lo stile maschile e quello femminile. Così, mentre le donne scendono in passerella con smoking e bustini con stecche accompagnate da tacchi a spillo a forma di Tour Eiffel capovolta, gli uomini indossano camicie drappeggiate in pizzo e chiffon e maglie con scollatura posteriori. Ma ripercorriamo velocemente le tappe della sua carriera.

    Jean Paul Gaultier nasce il 24 aprile nel 1952 ad Arcueil. Creava ‘bracciali’ con lattine di alluminio in casa con la nonna, la prima a credere in lui. Iniziò a disegnare dei bozzetti e li inviò ad alcune maison. Fu Pierre Cardin il primo a rimanerne entusiasta e proprio lui assunse Jean Paul Gaultier nel 1970 come assistente. Solo un anno alla corte di Cardin. Lavora con Esterel e di seguito con la Maison Patou, ma nel 1974 torna da Pierre Cardin, lavorando per le sue creazioni nelle Filippine. Torna più maturo e più convinto tanto da decidere di aprire una piccola sartoria e di far sfilare donne e uomini con outfit piuttosto anticonvenzionali e la stampa si accorge di lui.

    Jean Paul Gaultier cattura innanzitutto l’attenzione con il suo stile trasgressivo e i primi ad amarlo sono stati i giovani. Gli uomini iniziano a indossare delle gonne-pantaloni, le donne pantaloni-gonne e smoking.

    Nasce la linea Jean Paul Gaultier Junior nel 1988 e più tardi la linea Jean Paul Gaultier Jeans. Ma è nel 1990 che Jean Paul Gaultier ottiene un grande successo. Madonna è in tourné e Jean Paul Gaultier realizza per lei gli iconici bustini di raso e reggiseni-corazza a punta. Come dimenticarlo? I bustini di Jean Paul Gaultier sono un capo iconico della moda mondiale!

    Nel 1993 Jean Paul Gaultier realizza anche il suo primo profumo e, per onorare i tempi passati con la nonna, realizza flaconi racchiusi in barattoli di alluminio.

    Nel 1996 è nominato costumista del celebre film ‘Il quinto elemento’.

    Jean Paul Gaultier ha guidato per mano la maison Hermes per ben 7 anni, dal 2004 al 2010-2011. Il sodalizio è durato fino alla collezione Primavera-Estate 2011, l’ultima firmata dall’enfant terrible.

    Ama la lingerie tanto che ha dichiarato che il mondo dell’intimo è una delle sue prime passioni. Infatti, lo scorso anno Jean Paul Gaultier ha realizzato la capsule collection Createur per La Perla.

    Intanto ha fatto molto scalpore la scelta del testimonial. Si tratta di Andrej Pejic, il modello androgino che sta spopolando.

    Ultimamente ha disegnato una bellissima collezione Primavera-Estate 2011 ispirandosi ai look della ormai scomparsa Amy Winehouse, anche se ora è in causa con il padre di quest’ultima.

    È autore delle bottigliette Diet Coke 2012 infatti ne è stato nominato direttore creativo.

    L’ultima news è un presunto rumor che lo vuole come giurato al prossimo Festival di Cannes. Sarà vero? Attendiamo conferme ma intanto, caro Jean Paul Gaultier, tanti auguri!