Jucca autunno-inverno 2010/2011

da , il

    Se non conoscete Jucca, sappiatelo, dovete rimediare fin da subito spulciando nella nostra gallery per sapere qualcosa di più di questa casa di moda che, tutta italiana, propone capi essenziali che però vengono interpretati in maniera diversa tanto da diventare davvero originalissimi.

    Per l’autunno-inverno 2010/2011 Jucca si fa portavoce di un’idea di moda in cui la femminilità diventa fondamentale e in cui la mescolanza tra tessuti genera un mx davvero vincente che piacerà alle più romantiche ma anche a quelle che non rinunciano a stare calde pur volendo essere bellissime.

    Must have della stagione, secondo Jucca, è il cappottino bon ton stile Chanel ma tornano prepotentemente alla ribalta mantelle di lunghezze diverse e in tessuti diversi come tweed, lane e cotoni, rasi e sete stampate.

    Sovrapposizione di lunghezze è l’altra parola chiave della collezione Jucca per l’autunno-inverno 2010/2011 che sposa perfettamente la filosofia del bello, caldo e comodo per cui tutti i capi, anche quelli considerati più classici come il tailleur, vengono declinati e assumono nuova forma: le giacche diventano a trapezio, le gonne dritte e la lana è la regina assoluta, complice anche la voglia di ispirarsi alle tendenze della maglieria tradizionale.

    Tra i colori che Jucca propone per la stagione invernale troviamo ebano, petrolio, grigio melange e rosa cipria; presente anche il nero che però non è considerato sinonimo assoluto di eleganza ma un complemento, esattamente alla stessa stregua di tanti altri colori più caldi.

    Una donna che a me piace e una collezione, quella di Jucca, semplice, essenziale e raffinata che ci ricorda che non è necessario essere sistemate come un tendone da circo per essere femminili ma che basta un tocco personale per farci diventare davvero protagoniste.