Look retrò dal guardaroba della nonna sulle passerelle

da , il

    Non ci sono molti designer disposti ad ammettere di essere stati ispirati dalle ‘signore di una certa età’, ma Max Osterweis e Erin Beatty sono invece tra questi andando a creare una collezione autunnale ispiratasi proprio alle donne dall’età matura. Interessati in particolar modo alla classe delle signore, gli stilisti di Suno prendono spunto dalle nonne e dal loro apparente disinteresse verso le tendenze e l’essere fashion per creare un guardaroba vintage, old style e fashion. Esplorano il tempo i capi di abbigliamento Suno, strizzando l’occhio ad una immagine giovane ma senza una precisa iconografia temporale, utilizzando se necessario anche il grembiule della zia divenuto in seta e anche ancora più lungo nella variante tunica, indossato con sotto pantaloni skinny.

    Ma non c’è nulla di dichiaratamente stantio o di vecchio nella collezione autunno inverno 2011 2012 di Suno, tra motivi geometrici ed altri elementi grafici che trasmettono un nuovo senso di eleganza e di city style, anticipato tra l’altro dalla collezione primavera estate 2011 dell’etichetta che prende vita tra il Kenya e la grande mela. Il segno è ora divenuto sicuramente più maturo, con silohuette qui definite e controllate, con colori decisamente autunnali, quasi pesanti, mentre rimangono le grafie tribali andando a rappresentare probabilmente un segno di riconoscimento di Suno che difatti tende a fondere look metropolitano e africano, diffondendo in questo modo anche il loro sistema di commercio equo solidale, alla base dell’azienda, che coinvolge molti lavoratori locali del Kenya. Vi sono inoltre pantaloni a zampa di elefante e abiti over size adatti proprio a quelle signore che hanno bisogno di nascondere i segni del tempo sul corpo come qualche chiletto di troppo. Le signore di una certa età possono anche essere abili con i ferri a maglia ma dal loro guardaroba non sarebbe mai potuta uscire una giacca multicolor come quella presente sulla passerella di Suno.