Lotta all’anoressia: arrivano le sentinelle della salute

da , il

    Lotta all’anoressia: arrivano le sentinelle della salute

    Di disastri causati dai disturbi alimentari ne abbiamo visti a bizzeffe e dopo la morte di Isabelle Caro, modella simbolo della lotta all’anoressia avvenuta pochi mesi fa, l’allarme si è intensificato ulteriormente. Così timidamente fioriscono alcuni provvedimenti volti ad arginare la presenza di modelle troppo magre sulle passerelle. A tal proposito a Milano Moda Donna sono arrivate le così dette ‘Sentinelle’, un gruppo di persone che durante le sfilate dovrà vigilare sullo stato di salute delle modelle e soprattutto sulla loro magrezza. Su richiesta dell’assessore milanese alla salute, il team capitanato da Dalila Di Lazzaro, veglierà sulle ragazze che sfileranno in passerella e avrà l’arduo compito di segnalare la presenza di quelle potenzialmente affette da disturbi alimentari.

    Si tratta della seconda edizione delle ‘Sentinelle della moda’. In occasione della prima edizione, lo scorso settembre erano state segnalate ben sei ragazze a rischio di anoressia.

    Cosa dovremmo aspettarci quest’anno?

    Purtroppo nonostante le continue morti di modelle anoressiche, nonostante una parte del mondo della moda tenti di ‘allargare le sue vedute’ alle taglie over 44, un’altra fetta di questo stesso mondo continua imperterrita ad imporre alle ragazze diete disumane per raggiungere canoni estetici onestamente poco realistici.

    Spesso, lo sappiamo bene, agli stilisti non importa nulla del corpo della modella, anzi meno è evidente e meglio è, in fondo l’importante è che ‘trasporti’ fisicamente l’abito in scena.

    Quando terminerà questo teatro degli orrori?