Love Sex Money fa beneficenza: t-shirt a favore dei bambini

da , il

    Love Sex Money fa beneficenza: t-shirt a favore dei bambini

    L’idea nata dalla collaborazione tra Simona Ventura e Lorella Signorino vuole aiutare i bambini in difficoltà. Di Simona Ventura sappiamo tutto (o quasi), di Lorella Signorino ci basti sapere che è la stilista della casa di moda made in Italy: Love Sex Money. Unite in uno scopo benefico le due signore indossano e promuovono una t-shirt bianca creata dal brand Love Sex Money che recita Born to make you happy, un inno innalzato dai bambini che sebbene siano considerati vittime di realtà spaventose possono rendere felici altre persone. Spesso altri enti organizzano eventi di beneficenza per salvaguardare proprio i diritti dell’infanzia come l’iniziativa promossa ultimamente dall’Unicef C’era una volta un bambino.

    La t-shirt benefica creata appositamente per questo nobile scopo è venduta a una cifra accessibile (20€) e tutto il ricavato è devoluto a favore dell’associazione Il Segno. L’associazione Il Segno si trova in Romagna e ha come obiettivo quello di raccogliere fondi e dare sostegno diretto ai bambini vittime di violenze, abbandoni e abusi. Dalla stessa associazione la Ventura ha preso in custodia una bambina che aveva bisogno di affetto, proprio come tutti i bambini che la fondazione prende in cura. Le due donne sono unite in questa missione in quanto sensibili e madri. Simona Ventura veste Love Sex Money durante la trasmissione in diretta Quelli che il calcio e in questo modo promuove un brand made in Italy e sensibilizza i telespettatori facendo conoscere loro una realtà esistente alla quale serve una mano. Assieme alle magliette da donna create appositamente per questo scopo benefico anche il ricavato derivato dalla Vintage Collection di Love Sex Money apporterà il 50% alle casse dell’associazione. Sono molti gli artisti che prestano i loro volti per campagne di beneficenza proprio come Sharon Stone che insieme a Damiani sostiene l’Africa o altri che vendono le foto del matrimonio come Nicole Richie per donarne in beneficenza l’intero ricavato.