Miu Miu sostiene il talento delle donne registe

da , il

    Pochi sono gli stilisti che si occupano di arte a 360°. Miuccia Prada è tra questi, dimostrando soprattutto un interesse e un sostegno reale verso i giovani artisti, le creazioni inusuali e diversi progetti, attraverso la sua Fondazione Prada, istituita nel 1993. Per la sua giovane linea Miu Miu realizza una serie di cortometraggi rivolti alla femminilità e diretti da donne, in seguito anche alla presentazione dell’ ultima collezione Prada primavera estate 2011. La prima regista è Zoe Cassavetes, mentre il nome della regista successiva, sarà svelato poi sul sito web Miumiu.com. Appassionati di moda e cinema tenetelo quindi costantemente sotto occhio.

    Il primo film, in ordine di uscita, è Powder Room, diretto da Zoe Cassavetes ed è ambientato a Londra, nel Luxe Claridges Hotel. Tutti i mini film Miu Miu hanno lo scopo di celebrare la femminilità, appunto, ed è per questo che la Cassavetes ha scelto uno dei luoghi secondo lei più femminili della capitale inglese.

    Mi piace l’idea di una stanza preparata con cura, speciale direi, per far si che le donne si sentano lontane dagli uomini, regalando un forte senso di intimità e di sfrontatezza nell’affrontare il mondo in un nuovo modo‘, afferma nel comunicato stampa Zoe Cassavetes.

    Naturalmente i cortometraggi sono intesi complessivamente come sfilate di moda finalizzate a loro stesse, in cui viene mostrato il guardaroba completo Miu Miu, indossato dalle modelle Audrey Marnay, Caroline de Maigret, Line Gost e Sophie Vlaming. Storie di donne e dei loro momenti privati, in cui è permesso loro di essere libere di sognare. Il sogno è espresso attraverso il fascino.

    ‘Powder Room’ di Zoe Cassavetes