Prada inverno 2011 collezione contemporanea

da , il

    Stile contemporaneo sebbene abbia recuperato molto dalla moda degli anni Sessanta, Prada infuoca il parterre con una collezione che miscela nuances forti come il rosso, l’azzurro, il verde, il giallo e l’arancio con quelle più neutre del marrone, nero, bianco e prugna. L’idea di Miuccia Prada è quella di far sentire carina la donna che sceglie questa importantissima griffe. Capi nuovi e divertenti che giocano su elementi come il rettile e le paillettes mescolati tra di loro. Una collezione ricca di abiti e cappotti (soprattutto) che però vede un’altra protagonista, la borsa, fedele da portare sempre con sé e custodire con amore.

    Una collezione frizzante, spumeggiante, nel suo scandire i colori in modo così suggestivo tale da restare incantati a guardarla, quasi imbambolati, sotto un effetto ipnotico dal quale difficilmente si riesce a riprendere.

    Elemento essenziale e vitale della collezione è il rettile. Giacconi e stivali sono realizzati in pelle di pitone di colori differenti con contrasti di colore. Paillettes in resina lucida ricoprono e impreziosiscono abiti molto semplici lunghi fin sopra le ginocchia. Alcuni di essi e cappotti sono impellicciati, ecologicamente però.

    Una donna giovane che abbina alle scarpe Mary Jane dei simpatici calzettoni colorati e spessi, per tenere le gambe al caldo. Le modelle di Prada indossano abiti lineari con disegni e grossi quadri come delle finestre. Simpatici i grossi bottoni colorati che li chiudono frontalmente e lateralmente.

    I cappotti sono lineari fino alla vita ma poi si lasciano aprire da gonne svolazzanti. Ai cappotti sono abbinate borse a bauletto sempre in pitone ma tutto colorato e pochette. Di tendenza anche i maxi occhiali da sole.