Sexy Lingerie Maison Close per balli privati

da , il

    Nuova collezione d’intimo per la Maison Close abbastanza da effetto KO. Tra i marchi più venduti per quel che riguarda la lingerie burlesque, dal tocco erotico-chic, presenta per la stagione primavera – estate 2011 capi d’intimo dalla moderna interpretazione dell’arte della seduzione parigina. La stessa traduzione letterale di Maison Close è casa del bordello, per questo la biancheria tende a trasmettere il senso attraverso l’uso di trasparenze sexy, rifiniture delicate ma efficaci e completi lussuosi. La Maison Close, lanciata nel 2007 si è ritagliata nel corso degli anni un posto nel mercato della lingerie dalle tinte regali come nero, viola e oro.

    L’ispirazione è tratta dalla Belle Epoque e dall’ Art Deco con una gamma di prezzi medi. Perché tutto nasce dalla passione e dall’amore per l’ intimo travolgente e sensuale. Se nell’inverno i capi erano prevalentemente sui toni intensi e scuri ora nella primavera cercano l’infusione nell’avorio, divenendo più leggeri. La collezione Maison Close primavera – estate 2011 è divisa in tre linee: Villa Divine, Pavillon Bellevue e Villa Cancan.

    Nella Villa Divine è tutto un tripudio di maglia e pizzo, con aperture posteriori dallo scollo estremo. Indossato sotto il guardaroba di tutti i giorni l’ intimo è una forte arma di seduzione, spuntando magari da sotto un abito o un vestito. Vi sono inoltre corsetti con stecche che mantengono salda l’intera struttura, piuttosto che utilizzare il ferretto e le coppe, con abbinato tanga di pizzo. Le cinghie della giarrettiera sono tra l’altro staccabili. La Villa Cancan propone una gamma di completini ispirati al mondo del Moulin Rouge. Il vestito da Cancan è puro, confortevole, mentre il bustino è di chiara ispirazione vintage con tonalità nude. Il pezzi della Pavillon Bellevue si distinguono perché lasciano la schiena scoperta. Bretelle e giarrettiere impertinenti.