Sfilata Alexander Wang: New York a/i 2011 2012

da , il

    Quanta morbidezza nelle linee strutturate di Alexander Wang andate in passerella durante la New York Fashion Week. Colori delicati, alcuni leggeri contrasti e forme decise sebbene l’utilizzo di materiali tessili molto morbidi. Una collezione pensata per tutte quelle donne molto sicure di sé, per le donne che non devono stropicciarsi gli occhi troppo tempo davanti a un armadio per decidere come vestirsi bene. Sono donne che sanno quel che fanno e conoscono l’arte del vestire sé stesse con estrema fermezza. Date uno sguardo alla fotogallery, vi renderete subito conto di cosa sto parlando.

    Sulla passerella di Alexander Wang, figlio della più celebre Vera Wang, hanno sfilato capispalla, mantelle e maglioni extralarge molto morbidi e delicati. Quante volte capita di vedere maglioni di lana in passerella? Di solito le modelle sono sempre seminude sorrette (?) da tacchi altissimi dai quali spesse volte precipitano. Invece Alexander Wang ha osato e, lo ammetto, è stato fenomenale! Se ci pensate una collezione autunno/inverno deve essere molto calda, ci deve proteggere dal freddo; gli stilisti non vorranno mica farci ammalare? Ecco, per questo ammiro Alexander Wang, perché ha reso un maglione di lana un capo glam!

    Dopo aver presentato una collezione primaverile che ricercava l’essenza della purezza, per la stagione fredda ha deciso di puntare su nuance più delicate, forse un po’ spente ma molto raffinate. In sostanza si tratta di total look in rosa pallido, grigio e nero, ovviamente.

    I capispalla poi sono i protagonisti della sfilata di Wang junior; cappotti di lana alcuni con maxi tasche dai colori fluo realizzate in tessuto tecnico, mantelle asimmetriche e importanti colli di pelliccia.

    Personalmente sono innamorata persa degli occhiali da sole con aste ricoperte di pelliccia, li trovo magnifici! E a voi è piaciuta la sfilata di Alexander Wang?