Sfilate Milano moda primavera estate 2012: le tendenze decise dalle grandi maison italiane

da , il

    Sono giorni frenetici quelli delle sfilate! La settimana della moda di Milano che ha presentato in anteprima le collezioni primavera/estate 2012 è stata davvero ricca di sorprese. Le nuove tendenze, l’abbigliamento e i nuovi must have sono passati per la capitale meneghina lasciando un segno indelebile nel cuore delle fashioniste. Lo stile e l’estro italiano sono stati confermati, ancora una volta. Vediamo allora cosa è cambiato per la prossima stagione primavera/estate 2012, quali saranno i nuovi trend e quali i must have che ci accompagneranno.

    Un trionfo di trasparenze sensuali hanno lasciato il corpo della donna seminudo, lavorazioni importanti su tuniche longilinee hanno delineato le curve sottili della donna di Emilio Pucci. La sua collezione è stata un trionfo di seduzione. Immancabili sulla passerella le collane con crocifisso nero e i cappelli mascolini.

    La prossima stagione sarà sensuale anche per la donna di Gucci che ha presentato una collezione primavera/estate 2012 anch’essa ricca di trasparenze e catene dorate. Sono infatti l’oro e il nero i colori scelti da Frida Giannini la quale si è ispirata ai più scintillanti anni ’20.

    Non c’è due senza tre dunque non c’è Emilio Pucci e Gucci senza Richmond. Lo stilista segue il trend sinuoso e sensuale ma contro propone anche un’eleganza più sobria fatta di colori neutri ai quali fanno da contrasto quelli più accesi.

    Cambiamo decisamente stile e parliamo di quelle che saranno invece le fantasie del prossimo anno. Quest’anno andava forte il motivo floreale e sarà ancora in voga anche il prossimo anno ma, attenzione, il vero must have per la prossima primavera/estate 2012 saranno i capi di abbigliamento e persino gli accessori che riproducono agrumi e frutta.

    La sfilata di Moschino Cheap&Chic è stata un trionfo frizzante e sbarazzino di frutta, non tanto per le stampe ma per lo più per gli abiti che rappresentavano vere e proprie sculture fatte di mele e fragoline di bosco. Mentre da Dolce & Gabbana sembra di essere ai mercati generali; i due stilisti hanno optato per i pomodori e per il grano.

    Eleganti e sofisticate sono state le collezioni primavera/estate 2012 di Fendi by Karl Lagerfeld che ha scelto uno stile sobrio ma deciso, di Max Mara che ha scelto la tonalità cammello e il turchese come tonalità principali dell’intera collezione, di Blugirl che ha invece portato in scena una donna ugualmente elegante ma puramente romantica. La donna scende finalmente dai grandi plateau e torna con i piedi per terra calzando meravigliosi sandali colorati.

    La collezione primavera/estate 2012 di Salvatore Ferragamo gioca con tonalità più forti e accese (a differenza del nuovo color trend della prossima stagione che preferisce le tinte pastello). Drappeggi e asimmetrie, movimenti di tessuti di raso e spacchi profondi rendono la donna di Ferragamo intrigante e ammaliatrice.

    Anche la sfilata primavera/estate 2012 di Elena Mirò, come quella di Ferragamo, è stata all’insegna delle tinte forti. Sceglie per l’appunto il fucsia, l’oro e il rosso ma li mescola sapientemente a colori neutri creando così effetti luce e giochi cromatici. La sua donna indossa gonne rigorosamente al ginocchio e una cinturina in vita strategica.

    In ultimo voglio parlarvi della sfilata di Versace che esce fuori da ogni schema premeditato perché Donatella Versace ha scelto una donna sirena e il suo must have è la stella marina che le sovrasta mani e collo con gioielli ingombranti e che è rappresentata sui minidress da borchie dorate.

    La prossima primavera/estate 2012 sarà dunque all’insegna delle stampe fruttate, delle trasparenze vedo/nonvedo, delle tinte pastello che possono essere mescolate con quelle più accese, degli accessori estrosi, da gonne delle lunghezze midi, delle cinturine che mettono in evidenza il punto vita, dei sandali senza plateau e di tutto ciò che ricorda lo stile elegante e ricercato che contraddistingueva la donna degli anni ’20.