Stradivarius festeggia la festa della donna

da , il

    Stradivarius festeggia la festa della donna

    Stradivarius ha aperto meno di un mese fa in quel di Milano con una serie di eventi e ora si propone di fare il bis. L’amatissimo brand low cost del gruppo Inditex Stradivarius festeggerà la festa della donna 2011 nel suo nuovo flagship nella città meneghina. Lo store diventerà la location ideale nella quale tutte le donne potranno sentirsi protagoniste per una sera e tra di loro ci sarà una testimonial d’eccezione, l’attrice Laura Chiatti che incarna perfettamente lo spirito fresco e dinamico del brand Stradivarius. Ovviamente l’invito è aperto a tutti coloro che vogliono passare una bella serata che festeggia, una volta in più, la dignità dello spirito femminile.

    Cavalcando l’onda del successo del fenomeno fashion blogger Laura Chiatti sarà affiancata anche da altre ragazze che di moda in un modo o nell’altro se ne intendono (o almeno ci provano). Tra queste Stradivarius ha ufficialmente invitato Alexandra Pereira autrice di Lovelypepablog.com e Veronica Ferraro proprietaria del blog thefashionfruit.com.

    Care mie lettrici dalle ore 19 fino alle 21 avrete la possibilità di partecipare ad un esclusivo cocktail party durante il quale Laura Chiatti e Alexandra Pereira dispenseranno consigli in fatto di nuove tendenze.

    Nello store milanese che si trova in via Palazzi n°2 all’angolo Corso Buenos Aires sarà possibile ammirare tutta la nuova collezione primavera estate 2011 già in vendita da qualche giorno in tutti i flagship. Su oltre 500 metri quadri di negozio c’è davvero da perdersi tra maglie, shorts e accessori stravaganti che solo Stradivarius sa creare. Se avete avuto la possibilità di partecipare agli eventi milanesi tenuti per l’apertura dello store milanese saprete che Stradivarius cercava la Stradiva che c’è nascosta nelle appassionate del brand. Ebbene tutta la collezione è basata sul motivo romantico che si spinge nel fondo rock per soddisfare un genere di look che alla fine è davvero molto ricercato.

    Un modo originale di festeggiare l’8 marzo, non trovate?