Tendenze Primavera/Estate 2017, i must have da Milano Moda Donna [FOTO]

da , il

    In occasione delle sfilate di Milano Moda Donna Primavera/Estate 2017 le griffe di lusso più celebri nel mondo presentano le collezioni di abbigliamento e accessori pronte a lanciare le tendenze più cool per la prossima stagione. Tanti i marchi che rivisitano completamente il concetto dell’eleganza moderna puntando su coordinati stravaganti, su capi strutturati o su accessori che di certo non passano inosservati. Scopriamo insieme i must have che arrivano dalla capitale della moda italiana.

    L’eleganza eccentrica e ultra moderna

    Dopo aver visto i look più belli in passerella durante Milano Moda Donna Autunno/Inverno 2016-2017, scopriamo che in vista della stagione calda sono tantissimi i marchi che osano introducendo creazioni anticonvenzionali, in nuances spesso molto intense. Delle quattro settimane della moda che sanciscono i trend per la stagione di riferimento, quella di Milano è da sempre la più seguita e questo per la capacità unica dei marchi di casa nostra di mostrarsi creativi e di rinnovarsi continuamente insieme all’idea della moda contemporanea.

    Moschino sfida come sempre i canoni convenzionali puntando a stupire: in scena per la maison troviamo abiti e coordinati che richiamano i lavori della griffe nelle passate stagioni, ma questa volta in chiavi fumettistiche che come sempre fanno il verso alla società contemporanea. Da Emilio Pucci sfilano capi coloratissimi: la maison cede quest’anno al fascino del color block, per abiti lunghi, minidress e coordinati con gonne o pantaloni realizzati in una palette che spazia dai toni sorbetto più chiari come il rosa e il lilla, alle colorazioni più accese come il rosso fuoco e il giallo sole. Max Mara premia uno stile sporty chic per i suoi outfit in nuances più neutre, mentre Roberto Cavalli strizza l’occhio a un mood seventies deciso.

    L’eleganza romantica

    Ma non sono poche le maison che scelgono invece di premiare creazioni dallo stile più romantico e iper femminile, a cominciare da Fendi. La griffe porta in scena a Milano coordinati in tessuti leggeri e ariosi declinati in colori pastello molto delicati, ma non dimentica le stampe floreali, da sempre un must have per la stagione calda. I motivi a fiori tornano anche lungo gli abiti di Luisa Beccaria, i coordinati di Anteprima e quelli più sofisticati di Armani, mentre Wunderkind rilancia per la stagione il trend del tulle.

    Il tulle, trasparente e audace, definisce le gonne della maison e i profili degli abiti, presente anche sulle passerelle di Fay e Francesco Scognamiglio, mentre Ermanno Scervino lo sceglie per gli abiti da cerimonia e i coordinati più sofisticati. Capi laminati più vivaci per Genny, look in stile anni ’50 dai dettagli piumati più originali per Prada, outfit dall’anima retrò completati da applicazioni stravaganti per Dolce & Gabbana. Qual è stata la sfilata più bella a Milano Moda Donna Primavera/Estate 2017?