Veletta: moda vintage per la tua testa

da , il

    Nelle cappelliere odor lavanda nascoste nel cuore degli armadi delle nonne c’è sempre nascosta una veletta e la sua storia.

    Bianca da cerimonia, nera per le occasioni più sobrie, colorate per le signore più audaci.

    Sì, la veletta è un’icona, un accessorio di moda vintage, una stravaganza che desta attenzione.

    Elegante e raffinata, se sapientemente abbinata, adornava le teste delle donna più in voga dei contesti aristocratici ottocenteschi.

    Dita Von Teese ne ha un armadio pieno e le indossa ad hoc senza stonare con il look burlesque, una seduzione che oggi passa anche per il palcoscenico, che la contraddistingue.

    Le più bizzarre le possiamo scovare sulla testa di Lady Gaga, un’eccentricità all’avanguardia curata nel particolare dal gusto retrò.

    Un simbolo ottocentesco e che ora ritorna sulle teste delle dive in punta di piedi.

    Oggi classificato come cocktail hat(cappellino da cocktail), caratterizza singolarmente le teste di chi non vuole passare affatto inosservata durante gli happy hour.

    La veletta non è nient’altro che un velo, il più delle volte ricamato, che si applica con l’aiuto di un fermaglio a un cappellino e che casca sugli occhi celandone lo sguardo. Misterioso no?

    Da abbinare a un look minimal, è consigliabile per cerimonie all’aperto o per sdrammatizzare i colori scuri che dominano l’inverno.

    Capodanno è vicino e la corsa alla ricerca del cool dress è ufficialmente iniziata ma si sa, è il particolare (e il come lo si indossa) a fare la differenza.

    Se quest’anno volete apparire raffinate senza spendere una fortuna, se vi va di reinventarvi lasciando un ricordo indelebile nelle menti di chi vi ha incontrato non dovete fare altro che giocare!

    E allora che aspettate?

    Se non sapete dove trovarle potete fare un salto da Accessorize, ne ha di diverse e per tutte le tasche! Dai cerchietti adornati con veli leggeri alle composizioni più complesse dalle tonalità più audaci. Le più creative possono personalizzare i vecchi cappelli delle nonne come vogliono.

    Mi raccomando mie care, fate attenzione alle esagerazioni: Excess is not Chic!