Vestiti di pasta al Festival nazionale I Primi d’Italia

da , il

    Chi l’ha detto che la pasta sta bene solo nel piatto? A Foligno, dal 23 al 26 settembre, mezze maniche, rigatoni e spaghetti si trasformano in abiti, gioielli e opere d’arte in occasione della XII edizione del Festival nazionale I Primi d’Italia. Dopo Lady Gaga vestita di carne forse vedremo su qualche red carpet anche i vestiti di pasta.

    Abiti realizzati con diversi formati di pasta, gioielli a forma di fusilli e farfalle, riproduzioni di grandi opere d’arte in cui la pasta diventa il dettaglio più importante. E poi riso, zuppe, gnocchi e polenta. Anche quest’anno la città umbra dedica a una degli alimenti più amati quattro giorni di mostre, eventi e appuntamenti da non perdere con degustazioni, corsi di cucina, sfilate ed esposizioni di food design.

    Originali e preziose creazioni di gioielli unici, nati dall’unione della pasta con i materiali più prestigiosi, interamente realizzati a mano. Grande manualità, precisione, ma anche estro e fantasia. Un’opportunità unica di assistere dal vivo alla realizzazione di vere e proprie sculture di pasta e di ammirare il fascino che evocano queste straordinarie creazioni artistiche. La pasta e le sue mille forme d’arte.