10 Regole per proteggersi dal freddo intenso ed evitare malanni di stagione

da , il

    10 Regole per proteggersi dal freddo intenso ed evitare malanni di stagione

    Proteggersi dal freddo è una delle preoccupazioni maggiori per gli italiani in questi giorni che si trovano a dover combattere con temperature particolarmente rigide. Con il freddo è più probabile che il sistema immunitario sia messo alla prova ed è maggiore il rischio di sviluppare virus influenzali, ma anche cefalee, mal di gola e dolori articolari. I vari enti preposti, compreso il Ministero della Salute, hanno quindi individuato un decalogo per proteggersi dal freddo intenso di questi giorni e contemporaneamente per tenere a bada le possibili conseguenze. Ecco le 10 regole che potete adottare per proteggervi in questi giorni di freddo:

    Anzitutto, se obbligati ad uscire, fatelo nelle ore meno fredde della giornata, soprattutto se si soffre di malattie cardiovascolari o respiratorie;

    cercate poi di indossate sempre vestiti caldi e confortevoli, compresi guanti, sciarpa e cappello;

    cercate anche di proteggetevi dagli sbalzi di temperatura quando passate da un ambiente caldo ad uno freddo e viceversa, in quanto sono proprio questi sbalzi di temperatura che stressano il sistema immunitario e favorisco l’insorgenza di malanni;

    assumete pasti e bevande calde (almeno 1 litro e ½ di liquidi al giorno), evitate invece gli alcolici perché, a dispetto di quanto si crede, non aiutano contro il freddo, al contrario, favoriscono la dispersione del calore prodotto dal corpo;

    se usate stufe elettriche o altre fonti di calore evitate un contatto troppo ravvicinato con le mani o altre parti del corpo per scongiurare il rischio ustioni;

    in casa, regolate la temperatura degli ambienti verificando che sia conforme agli standard consigliati (circa 19-20°C) e curate anche l’umidificazione degli stessi. Freddo ed aria secca possono essere pericolosi per la salute. Eliminate anche tutti gli spifferi con appositi nastri di materiale isolante;

    prestate particolare attenzione ai bambini molto piccoli e alle persone anziane non autosufficienti, tenendo sotto controllo la loro temperatura;

    aereate comunque i locali chiusi di tanto in tanto;

    ancora, non perdete di vista gli anziani che vivono e controllate che dispongano di sufficienti riserve di cibo e farmaci.

    infine, se viaggiate in automobile, non dimenticate di portare con voi coperte e bevande calde.