Acne a collare: cura e rimedi

da , il

    Acne a collare: cura e rimedi

    Qual è la cura e quali sono i rimedi per l’acne a collare? L’acne a collare è una particolare forma di acne che colpisce alcune zone specifiche del viso, in particolare la parta bassa di questo. Si tratta di un tipo di acne comune che può essere peggiorata da fattori ambientali, ma anche dallo stress e dal fumo di sigaretta. In genere si pensa che l’acne colpisca soprattutto gli adolescenti, ma negli ultimi anni è sempre più diffusa questa forma over trenta, detta “tardiva”, che si palesa anche nelle donne con più di 30 anni. Ovviamente, quando si manifesta in età adulta, l’acne crea ancora più disagio ed è quindi importante intervenire con i rimedi e le cure più appropriate.

    Sintomi

    L’ acne definita “a collare” si caratterizza per la comparsa di piccole cisti e brufoli che si formano per lo più sottopelle. Queste imperfezioni spuntano proprio nella parte bassa del viso, quindi al mento, lungo la mandibola, dietro le orecchie e sul collo. Cosa fare, quindi, in questi casi? Come risolvere questo problema che crea non pochi disagi psichici?

    Cura e rimedi

    Per la cura dell’acne a collare esistono diverse soluzioni. Anzitutto, si possono effettuare dei peeling dal dermatologo (almeno ogni tre settimane). In alternativa, o in combinato con questi trattamenti, si possono applicare delle creme specifiche, sempre su consiglio dello specialista. In questi casi si rivelano spesso efficaci quelle a base di acidi della frutta, perché esfoliano la pelle eliminando anche le impurità. Tra i rimedi casalinghi, invece, le maschere purificanti, come quelle all’argilla o a base di fitosteroli derivati dalla soia, che regolano la produzione di sebo. Ricordatevi, però, di non eccedere con il numero di applicazioni settimanali (si consiglia di farle al massimo due volte alla settimana) e con la posa (la maschera va risciacquata dopo 10 minuti dall’applicazione prima che si secchi). Per la pulizia quotidiana del viso, invece, è bene scegliere un gel o una mousse delicati o con l’aggiunta di ingredienti dall’azione purificante, come il tea tree oil o olio di melaleuca (che può essere usato puro o diluito con l’aloe vera anche sulle singole imperfezioni). Per la pelle matura, che cerca anche un’azione antirughe, invece, si può ricorrer all’olio di argan (meglio se puro) che, oltre ad avere un effetto anti age, aiuta anche a prevenire l’acne. Una particolare attenzione deve essere data sempre al make up; meglio evitare i prodotti troppo aggressivi e preferire, magari, il trucco bio (a base di ingredienti naturali e non dannosi per la pelle). Infine, per prevenire l’acne, scegliete la giusta alimentazione.