Adenoidi infiammate e ingrossate: cosa fare?

Adenoidi infiammate e ingrossate: cosa fare?
da in Malattie, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Adenoidi infiammate e ingrossate: cosa fare?

    Cosa fare per le adenoidi infiammate e ingrossate? Le adenoidi sono linfonodi situati nella parte posteriore della gola, dietro il naso. I linfonodi aiutano a combattere le infezioni, ma possono esserne vittima a loro volta. In genere, queste strutture hanno dimensioni molto contenute, ma non è escluso che aumentino di volume per varie cause.

    Cause e sintomi

    Anzitutto, l’infiammazione delle adenoidi può essere causata da batteri o virus contagiosi. I più comuni sono: virus dell’influenza, streptococcus, virus dell’Herpes simplex e enterovirus. Altre cause possono essere: congestione nasale cronica, allergia e tonsillite (virale o batterica). In ogni caso, qualora le adenoidi siano infiammate e ingrossate è possibile che: sia difficile respirare attraverso il naso o la bocca, il respiro sia rumoroso durante il giorno, che si russi di notte e che la voce sia nasale. Cosa fare in questi casi?

    Cosa fare

    Se il sintomo è legato ad un raffreddore tende a scomparire nel giro di una settimana. Diversamente, si consiglia di consultare il medico perché altrimenti potrebbero aversi delle complicazioni, come: infezioni dell’orecchio medio, otite, sinusite e infezioni polmonari (come la bronchite e la polmonite). Le cure farmacologiche prevedono, in genere, la somministrazione di antibiotici specifici per ridurre l’infezione delle adenoidi. Gli antidolorifici, invece, alleviano il dolore alla gola. In caso di febbre vanno assunti anche degli antipiretici. Se, invece, l’infezione non si risolve con i farmaci, il medico può consigliavi la rimozione chirurgica delle adenoidi (adenoidectomia). Tra i rimedi casalinghi, poi, l’assunzione di bevande calmanti e calde o di acqua con miele, per lenire la secchezza alla gola. Anche i gargarismi di acqua salata permettono di avere dei benefici.

    Inoltre si raccomanda di evitare il fumo di sigaretta e utilizzare un umidificatore d’aria fredda per eliminare l’aria secca, che può peggiorare il mal di gola. Tra i rimedi della nonna, anche l’aglio. Prendete due o tre spicchi ogni giorno, pestateli e trasformateli in una pasta spessa. Scaldate questa miscela, spremetene il succo e aggiungete il miele. Bevete questo composto lentamente per coprire le adenoidi. In alternativa, aggiungete succo di lime o limone in acqua calda con miele e zenzero per ridurre l’infezione. Se questi rimedi naturali non funzionano nel giro di pochi giorni, ricorrete al medico e, se necessario, all’intervento chirurgico. Particolare cautela deve aversi nel caso in cui l’infiammazione e l’ingrossamento delle adenoidi riguardi i bambini.

    Foto tratta da Pixabay

    491

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI