AIDS: presentato il gel vaginale che aumenta la protezione

da , il

    AIDS: presentato il gel vaginale che aumenta la protezione

    Se non ci pensa l’uomo ad usare il preservativo per evitare le infezioni, tra poco sarà la donna ad avere questa possibilità. Infatti uno studio sudafricano ha reso nota quella che potrebbe essere una scoperta storica: un gel in grado di ridurre e forse debellare il contagio del virus dell’hiv. I test hanno infatti rilasciato risultati incoraggianti, nonostante ci sia una ulteriore fase di sperimentazione ancora da affrontare.

    Il gel è composto da un antibatterico e dal Tenofovir (un farmaco antivirale presente all’1%) e dovrebbe garantire una protezione contro il virus dell’Hiv al 50% dopo il primo anno di applicazione e sarebbe ideale soprattutto per le donne che spesso, in alcune realtà, sono costrette ad avere rapporti sessuali a rischio con partner infetti che rifiutano di usare il preservativo.

    Questo gel potrebbe davvero rappresentare la cura, forse definitiva, del futuro, soprattutto nei paesi africani in cui l’AIDS rappresenta una vera e propria piaga. Nonostante questo, però, in Sudafrica la curva della diffusione del virus non è più in crescita, ma si è fermata. E intanto, ad accrescere la speranza di una possibile eliminazione di questa malattia, arriva un altro importante studio che prevede l’iniezione nell’organismo di cellule staminali modificate, cioè private della molecola che favorirebbe la diffusione del virus. L’esperimento è stato condotto dalla professoressa Paul Cannon dell’Università della California del Sud: l’intuizione è avvenuta dopo l’analisi di alcuni pazienti che riportavano tale anomalia cellulare e risultavano più resistenti al virus; i test su topi di laboratorio hanno confermato questa ipotesi.