Alimenti poveri di lievito per una dieta disintossicante

da , il

    Alimenti poveri di lievito per una dieta disintossicante

    Innanzitutto c’è da dire che il lievito si trova in moltissimi alimenti che fanno parte della nostra dieta mediterranea e che, assumerne in quantità ragionevoli, per una persona senza intolleranze, non fa male. Si può però essere allergici ai lieviti oppure soffrire di intolleranze a lui legate, ecco perciò una lista di tutti i cibi che contengono poco lievito e quelli da evitare perchè invece ne sono troppo ricchi.

    I lieviti sono spesso responsabili della fermentazione acetica, e quindi si ritrovano nell’aceto, ma anche nella birra, nelle salse di soia e in diversi preparati per brodo, dove si usa l’estratto di lievito di birra.

    Gli alimenti ricchi di lievito contengono un insieme di microrganismi capaci di provocare una fermentazione. L’estratto di lievito, utilizzato per la lievitazione di prodotti da forno e pasticceria, oltre a fornire vitamine, sali minerali e acido folico, contiene anche le purine. Le purine sono sostanze azotate che non aiutano a mantenere la linea e spesso pregiudicano anche la buona salute provocando intossicazioni e rallentando i processi metabolici. Del nostro corpo a soffrirne di più sono il fegato i reni e la pelle.

    L’importante, per la salute, è non esagerare con il consumo di alimenti troppo ricchi di purina, quindi lievito.

    Ecco a seguire una lista di alimenti poveri di lievito e una subito dopo di alimenti ricchi di lievito.

    Cibi poveri di lievito

    Amaretti (solo se senza farina e senza lievito)

    Budini

    Cereali in fiocchi

    Cereali soffiati

    Cioccolato

    Conserve sott’olio (solo se non trattate con aceto)

    Corn flakes

    Cracotte/Estrusi di crusca, farro, frumento, kamut, riso

    Creme

    Crepes

    Croccante

    Gallette di riso

    Gelati

    Granite

    Karkadè

    Meringhe

    Mousse

    Muesli (senza uvette)

    Panna cotta

    Pasta

    Patate

    Polenta

    Riso

    Sorbetti

    Spremute

    Succhi di frutta

    Succo di pomodoro

    Tè verde

    Tisane

    Torrone (senza l’ostia che lo avvolge)

    Cibi ricchi di lievito

    Aceto di vino e di mele

    Acido citrico

    Alcolici in generale

    Birra e bevande fermentate

    Biscotti

    Brioches

    Cibi conservati a lungo (inizia la fermentazione)

    Conserve sott’aceto

    Crackers

    Crostini

    Dadi da brodo (tutti, anche vegetali)

    Dolci da forno

    Estratti di lievito

    Fermenti lattici

    Fette biscottate

    Focaccia

    Formaggi freschi e stagionati (tutti, anche di capra)

    Funghi (tutti, anche secchi o sott’olio)

    Grissini

    Integratori vitaminici del gruppo B (utilizzare solo i prodotti garantiti come non estratti da lieviti)

    Maionese industriale (se contiene aceto)

    Miele

    Miso

    Pain croustillante

    Pan carrè

    Pane

    Pane azzimo

    Pane integrale

    Pane a fette con dicitura “senza lievito” (di qualsiasi farina)

    Pane sardo

    Pasticceria in genere

    Piadina

    Pizza

    Salsa di soia

    Salse macrobiotiche

    Seitan

    Sott’oli (se preparati con aceto o seccati)

    Tamari

    Tè nero

    Tofu

    Torte

    Vino

    Yogurt