Allergia ai detersivi: sintomi e rimedi

da , il

    Allergia ai detersivi: sintomi e rimedi

    Allergia ai detersivi: sintomi e rimedi, li conoscete? Ad esserne colpite sono soprattutto le donne, a causa della maggiore esposizione, ma spesso si registra anche negli uomini. Si stima, in alcune ricerche che, ad essere allergici o intolleranti ai detersivi, siano addirittura un terzo degli italiani. Ma quali sono i sintomi della dermatite da detersivi?

    I sintomi

    Le intolleranze ai detersivi vanno anzitutto riconosciute; non sempre, infatti, è possibile distinguerle da altre forme di dermatiti della pelle. Come riconoscerle, quindi? Anzitutto, le allergie ai saponi e detersivi, provocano spesso eruzioni cutanee, che si manifestano come punti rossi sulla parte della pelle che è entrata in contatto con l’agente. Se dopo aver fatto il bucato osservate questo tipo di manifestazioni, quindi, è assai probabile che siate allergici ai detersivi. Lo stesso vale, chiaramente, per il detersivo per i piatti, ma anche per i vari bagnoschiuma e saponi. Altri sintomi dell’allergia al detersivo possono essere: rinite, disturbi della respirazione, prurito, pelle secca, strisce rosse simili ad ustioni, vescicole (anche ripiene di liquido), eritema e, al limite, anche perdita di peli nella zona interessata. Infine, va anche detto che, ad essere più esposte al rischio di allergia da saponi e detersivi, sono le persone allergiche ai metalli e gli asmatici.

    I rimedi

    Tra i prodotti più a rischio, che causano allergie anche alla pelle dei bambini, ci sono quelli per la pulizia del water: ammoniaca, acido muriatico e candeggina, seguiti dai detersivi per i forni, la lavastoviglie e gli sciogli-calcare. Si consiglia, quindi, di utilizzare questi prodotti utilizzando dei guanti protettivi e, comunque, di tenerli lontano dalla portata dei bambini. In presenza di questo tipo di allergie, poi, si posono utilizzare dei prodotti del tutto naturali per lavare la casa. In alternativa, si possono acquistare, anche a scopo preventivo, dei saponi neutri in farmacia, che non provocano reazioni. Infine, oltre all’uso dei guanti in lattice per i lavaggi, si consiglia di consultare il dermatologo, soprattutto nei casi di dermatite più gravi.