Allergia ai pollini: una nuova cura dalla Svezia

da , il

    Allergia ai pollini: una nuova cura dalla Svezia

    Contro l’allergia ai pollini arriva una nuova cura dalla Svezia per combatterla: si tratta di una speciale polvere a base di cellulosa estratta dagli alberi di pino che garantisce un effetto barriera sulle mucose nasali, preservando la salute e il benessere delle vie respiratorie evitando i fastidiosi sintomi tipici delle allergie. La congestione nasale, gli starnuti a ripetizione, la lacrimazione degli occhi, pare che diminuiscano sensibilmemte con l’aiuto di questo spray, senza dare effetti collaterali di alcun tipo.

    Questo nuovo spray nasale svedese che promette di combattere l’allergia ai pollini come tutti farmaci va usato con cautela, ma i ricercatori della Università di Gotemborg l’hanno testata per un mese, su una cinquantina di bambini e ragazzi allergici, riscontrando ottimi risultati di miglioramento dei sintomi. In pratica tre spruzzi al giorno di questa sostanza all’interno del naso, sono sufficienti per creare una vera e propria barriera che ricopre la mucosa e che la separa dai pollini presenti nell’aria che provocano l’allergia, attenuando i sintomi e garantendo il benessere dell’individuo.

    In questo modo è così possibile ridurre l’uso di cortisonici, specialmente nell’allergia alle graminacee che è spesso causa di rinite e che normalmente necessita di questi farmaci. Inoltre per chi preferisce, in commercio esistono già da qualche tempo, filtri appositi da inserire nel naso che funzionano molto bene e che durano circa otto ore, proteggendo così senza l’uso di sostanze chimiche.

    Fonte: Io donna