Allergia al gatto, la nuova scoperta dall’Inghilterra

da , il

    Allergia al gatto, la nuova scoperta dall’Inghilterra

    Molte volte chi è allergico ai gatti, si trova costretto a scegliere tra la propria salute e l’animale domestico, ma dall’Inghilterra è in arrivo un buona notizia che potrebbe dare speranza ai soggetti allergici. La ricerca effettuata dagli scienziati della Facoltà di Scienze Mediche Molecolari dell’Università di Nottingham, guidata dai dottori Ghaem-Maghami e Martinez-Pomares, interesserà tutte quelle persone affette da asma, la cui condizione è spesso aggravata dalla loro allergia ai peli di gatto. Questa ricerca infatti, potrebbe essere un serio passo avanti nello sviluppo di nuovi metodi di trattamento delle allergie.

    Il team di ricercatori inglesi ha identificato un componente cellulare che ha un ruolo fondamentale nello scatenare reazioni allergiche ai peli di gatto, scoperta che conferma come il sistema immunitario del corpo umano riesca ad identificare e reagire rispettivamente ai vari allergeni. Come accennavamo questa scoperta potrebbe spianare la strada allo sviluppo di nuove cure per l’allergia. I peli di gatto sono composti da frammenti microscopici di pelle, che diventano facilmente trasmissibili nell’aria. Il Dott. Amir Ghaem-Maghami ha infatti riferito:

    C’è stato un forte aumento della prevalenza delle allergie negli ultimi decenni e l’asma allergica nei bambini ha raggiunto proporzioni epidemiche in molti Paesi industrializzati. Nonostante i miglioramenti nella cura del paziente, tre persone muoiono ogni giorno nel Regno Unito di asma, e la maggior parte delle terapie puntano a migliorare i sintomi piuttosto che curare la condizione.

    Inoltre gli ultimi studi, hanno dimostrato che il 40% dei bambini con asma allergico vede aggravare il suo problema a contatto con gli allergeni del gatto.