Alluce valgo: sintomi, le cure e rimedi per guarire

da , il

    Alluce valgo: sintomi, le cure e rimedi per guarire

    L’alluce valgo è una patologia che implica la deformazione del primo dito del piede, che tende ad orientarsi diagonalmente, puntando verso le altre dita, mentre l’articolazione sporge sul lato interno, formando un bozzo tondo chiamato comunemente ‘cipolla‘ che può dare dolore. L’alluce valgo oltre ad essere un problema estetico, sentito maggiormente in estate quando complice il caldo, il mare e la spiaggia si hanno i piedi più in vista, è anche un problema di salute e nemico del benessere di chi ne soffre, proprio per il disagio che comporta, con dolore più o meno intenso e che nelle forme gravi può anche compromettere la corretta deambulazione. Ma quali sono i sintomi dell’alluce valgo? E quali sono le cause e i rimedi per guarire?

    Bisogna dire che la diagnosi dell’alluce valgo va fatta da un medico specialista in ortopedia che sottopporrà il paziente ad una visita e a radiografie in carico e cioè fatte in stazione eretta e non sdraiati, di tutti e due i piedi. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i sintomi e le cause dell’alluce valgo:

    I sintomi dell’alluce valgo

    Il sintomo più evidente, oltre al problema estetico è il dolore che in alcuni casi diventa così intenso da rendere difficoltosa la deambulazione. Nei soggetti più gravi, la defomazione dell’alluce e della sua articolazione comporta anche varie complicazioni, come la comparsa della temuta “cipolla” che altro non è che una borsite dell’alluce e cioè un’infiammazione dell’articolazione che duole molto ed è responsabile di quella protuberanza rotonda così antiestetica. Inoltre l’alluce valgo può provocare anche la sovrapposizione dell’alluce stesso sopra il dito seguente, o come accade più spesso, scivolare sotto al secondo dito. Senza contare che per la difficoltà che crea nel camminare può dare conseguenze anche di tipo posturale.

    Le cause dell’alluce valgo

    Le cause dell’alluce valgo possono essere date da fattori ereditari e da una familiarità della patologia, ma più spesso questa deformazione dell’articolazione metatarso-falangea dell’alluce che porta progressivamente all’infiammazione e all’ispessimento dell’articolazione stessa, con la formazione del bozzo duro e doloroso è causata da alcune condizioni già esistenti come il piede piatto o da malattie reumatiche, ma anche da intreventi chirurgici. Inoltre va detto che molti specialisti sostengono che l’uso di scarpe con i tacchi alti e dalla forma a punta stretta, possano giocare un ruolo importante nella comparsa dell’alluce valgo e ne sconsigliano quindi l’uso.

    Come curare l’alluce valgo

    Per combattere il dolore il rimedio immediato è l’uso di farmaci analgesici come l’ibuprofene e il naproxene, ma in caso di infiammazione grave il medico può anche prescrivere iniezioni locali di corticosteroidi o anestetici.

    Esistono anche rimedi di tipo meccanico per curare l’alluce valgo ancora in fase lieve: si può acquistare un apposito dispositivo che calzato al piede, tira l’alluce e lo spinge nella posizione normale, o altrimenti si possono usare calzature e plantari ortopedici, il tutto associato anche a sessioni di fisioterapia. Nei casi estremi, in cui camminare risulta difficoltoso, si interviene con la chirurgia che andrà ad asportare i tessuti deformati, riposizionando le ossa dell’alluce. Va detto che esistono, oltre alle cure tradizionali anche rimedi omeopatici o rimedi naturali per curare il dolore dato dall’alluce valgo come l’olio di ricino che usato localmente porta sollievo grazie alle sue proprietà lenitive e la curcuma che è un antinfiammatorio naturale. Infine seguire un’alimentazione leggera ed equilibrata, anche se non curativa, può aiutare ad alleviare i sintomi dell’alluce valgo.