Alopecia femminile, reversibile e curabile

da , il

    Alopecia femminile, reversibile e curabile

    La calvizia femminile è in aumento. Secondo una ricerca, una donna su tre soffre della caduta di capelli, un problema in continuo aumento. Le cause sono molteplici, dallo stress ai fattori genetici. Più frequentemente la fascia colpita è nelle donne in post-menopausa. Come ci spiega Antonella Tosti, Professore Ordinario di Clinica Dermatologica presso l’Università di Bologna, la predisposizione genetica è molto importante, oggi esiste anche un test genetico che permette di valutare il rischio individuale di sviluppare la malattia.

    Lo stress ed altri fattori intercorrenti possono anticiparne la comparsa o accelerarne il decorso. Le terapie da adottare variano a seconda dell’età e della gravità. Potete affidarvi a terapie locali come il minoxidil o terapie che agiscono sugli ormoni, ovviamente trattandosi di farmaci bisogna sempre rivolgersi ad un dermatologo specialista ed effettuare gli accertamenti necessari per ogni singolo caso, vista la diversità della causa. Noi donne siamo vanitose, inutile dirlo, amiamo cambiare spesso look con un taglio di capelli o magari con delle meches, ma non bisogna esagerare perché molti trattamenti incidono negativamente sul capello. Per esempio l’applicazione di extention può causare alopecia da trazione e peggiorare il problema mentre la decolorazione o la permanente deteriorano il le cheratine del fusto e assottigliano ulteriormente il capello. Fate anche attenzione alle diete dimagranti, queste spesso scatenano il problema. Secondo uno studio presentato al XXXI Congresso nazionale Sime, Società italiana medicina estetica, l’alopecia femminile è sintomo di una pressione sanguigna troppo alta. Lo stress oltre a causare l’ipertensione, suscita ansia e colpendo così il ciclo vitale del capello. Fortunatamente il popolo rosa difficilmente arriva alla completa caduta dei capelli, infatti nelle donne l’alopecia può essere reversibile e curabile.