Anello anticoncezionale: controindicazioni ed effetti collaterali

da , il

    Anello anticoncezionale: controindicazioni ed effetti collaterali

    L’anello anticoncezionale può avere diverse controindicazioni ed effetti collaterali. Senza demonizzare quella che rappresenta comunque una valida alternativa a pillola e preservativo, è giusto considerare le controindicazioni, cioè quando è meglio evitare di utilizzare l’anello anticoncezionale in presenza di alcune condizioni e gli eventuali effetti collaterali in caso di utilizzo dell’anello anticoncezionale.

    Anello anticoncezionale: controindicazioni

    Per alcune donne l’anello vaginale è sconsigliato, perché potrebbe provocare gravi problematiche. Le donne di età superiore ai 35 anni che fumano o sono affette da una delle seguenti patologie non dovrebbero usare l’anello anticoncezionale:

    precedenti di attacchi cardiaci,

    dolore al seno,

    trombosi ed embolie,

    sanguinamento vaginale con cause non accertate,

    ipertensione grave,

    diabete con complicazioni a carico dei reni, degli occhi o dei nervi,

    tumore (diagnosticato o presunto),

    gravidanza (accertata o presunta),

    tumori o altre malattie del fegato,

    cefalea con sintomi neurologici,

    ittero,

    vizi valvolari cardiaci con complicazioni,

    necessità di riposo prolungato dopo un intervento chirurgico,

    reazione allergica all’anello.

    L’uso dell’anello anticoncezionale è inoltre sconsigliato alle donne affette da o con precedenti familiari di:

    tumore al seno,

    diabete,

    ipertensione,

    colesterolo alto,

    cefalea,

    epilessia,

    depressione,

    patologie renali o a carico della cistifellea,

    importanti interventi chirurgici recenti,

    facilità all’irritazione vaginale,

    prolasso uterino,

    prolasso vescicale,

    prolasso rettale,

    costipazione grave.

    in caso di allattamento.

    Anello anticoncezionale: effetti collaterali

    Quando l’organismo reagisce alle modifiche ormonali causate dall’anello vaginale, le donne possono avere alcuni effetti collaterali di lieve intensità tra cui:

    perdite vaginali (spotting),

    Irritazione vaginale,

    Mal di testa,

    Aumento del peso,

    Nausea,

    Irregolarità mestruali,

    Dolori al seno,

    Sbalzi d’umore,

    Interazioni.

    Proprio in considerazione del fatto che sono possibili controindicazioni ed effetti collaterali, l’anello anticoncezionale richiede la prescrizione medica.