Angioma rubino: sintomi e come toglierlo

da , il

    Angioma rubino: sintomi e come toglierlo

    Quali sono i sintomi dell’angioma rubino? E come toglierlo? L’angioma rubino è così definito per il caratteristico colore rosso. Si tratta di un angioma che si evolve lentamente, ma progressivamente e che compare per lo più su cosce, torace, schiena e braccia. La sua comparsa può dipendere, tra le altre cause, anche da cambiamenti ormonali, come quelli legati alla gravidanza. Ma quali sono i sintomi da cui riconoscere questo tipo di angioma?

    Angioma rubino: come riconoscerlo

    L’angioma rubino non dà particolari sintomi, anzi può definirsi del tutto asintomatico. Esso, tuttavia, specie se presente in zone visibili come quella del viso, può provocare disturbi e complessi di natura psicologica. Anche per questo motivo può risultare utile la sua eliminazione. Inoltre, l’angioma rubino, può essere particolarmente fastidioso se compare in alcune zone critiche, come l’occhio o l’orecchio. Infine, questi angiomi, se scalfiti, possono rompersi e sanguinare provocando piccole emorragie.

    Angioma rubino: le cause che lo determinano

    Perché compaiono questi angiomi? Le cause della comparsa dell’angioma rubino non sono ancora del tutto note. Sicuramente la genetica potrebbe avere un ruolo importante, ma anche altri fattori sembrano predisporre a questi inestetismi. Si tratta di alcune malattie del fegato, dei tumori benigni dell’ipofisi, nonché di disturbi e disordini di tipo ormonale.

    Angioma rubino: come toglierlo

    Come ovviare a questo fastidioso inestetismo? Dopo la visita accurata dal dermatologo, grazie alla quale viene diagnosticato l’angioma rubino, la soluzione per rimuoverlo è per lo più di tipo chirurgico. Chiaramente si tratta di un intervento poco invasivo, che può essere eseguito con varie tecniche. In questi casi, infatti, si utilizza spesso il laser, che vaporizza l’angioma o, in alternativa, le onde radio, che generano calore ed eliminano l’angioma. Entrambe sono operazioni veloci e indolori. La soluzione più adatta viene suggerita caso per caso dal dermatologo.