Anticoncezionale tecnologico: i pro e i contro di usare Pearly

da , il

    Anticoncezionale tecnologico: i pro e i contro di usare Pearly

    Il nuovo metodo anticoncezionale tecnologico si chiama Pearly e rappresenta uno strumento all’avanguardia per prevenire delle gravidanze indesiderate. Ma, come tutte le novità tanto acclamate, anche Pearly non è stato ancora accettato in maniera unanime, presentando secondo alcuni innumerevoli vantaggi, secondo altri anche delle pesanti controindicazioni. Questo anticoncezionale tecnologico merita comunque una particolare attenzione, viste le enormi potenzialità che è in grado di offrire, oltre alla garanzia della tedesca Valley Electronics, uno dei leader del settore dei contraccettivi.

    Andiamo quindi ad analizzare quelli che sono stati dichiarati punti di forza e di debolezza.

    Per quanto riguarda i primi, l’utilizzo di una tecnologia avanzata permette al dispositivo di funzionare in maniera pressoché perfetta, garantendo quindi una sicurezza prossima al 100%; inoltre questo nuovo anticoncezionale non necessita l’assunzione di ormoni, evitando quindi tutte le controindicazioni connesse ad essi. Il dispositivo funziona in maniera molto semplice, cioè misura la temperatura basale tramite un tampone orale e, a seconda del colore che assume il display, indica uno stato di fertilità (rosso) o meno (verde). Come detto, l’affidabilità è quasi massima anche per le donne con il ciclo irregolare e, oltre ad evitare delle gravidanze è in grado, viceversa, anche di stabilire quali sono i giorni in cui si può restare incinta. Il suo peso e la sua dimensione, entrambi contenuti, lo rendono un dispositivo ottimo per essere portato dietro in qualsiasi occasione.

    Riguardo gli svantaggi, alcuni hanno parlato di un prezzo troppo elevato (€ 280), ma se consideriamo quelli dei preservativi o della pillola anticoncezionale, il costo può essere ammortizzato entro un anno (nel caso di rapporti costanti) e poi diventa tutto guadagno. Le batterie possono rappresentare un problema, nonostante la loro durata sia assicurata per due anni, solo se si è abbastanza sprovveduti da non premunirsi di almeno un paio di riserva. Per il resto, è sempre una macchina e potrebbe non essere affidabile in caso di malfunzionamento, ma questo è un rischio piuttosto remoto. Tirando le somme, se odiate il preservativo e il vostro organismo non sopporta la pillola, anche quella a basso dosaggio ormonale, la soluzione migliore è rappresentata da questo piccolo anticoncezionale tecnologico: Pearly.