Antinfiammatori naturali: il migliore è l’acqua fresca

da , il

    Antinfiammatori naturali: il migliore è l’acqua fresca

    Tra i migliori antinfiammatori naturali c’è l’acqua fresca. Un impareggiabile toccasana soprattutto per il recupero muscolare dopo una ginnastica particolarmente faticosa o uno sforzo qualsiasi. Gli italiani sono degli spreconi di farmaci, è stato detto ultimamente circa l’abuso di antibiotici, e spesso dimenticano che i rimedi offerti dalla natura sono molto più efficaci di alcuni medicinali generici. Se è vero che riconosciamo immediatamente il sollievo dissetante e rinfrescante di un bel bicchiere d’acqua, non è detto che conosciamo gli effetti che questo ha sulle nostre fibre muscolari affaticate. Il liquido trasparente, infatti, riduce l’irrorazione locale di sangue ed evita, così, le infiammazioni muscolari.

    Bere una giusta quantità d’acqua serve anche per evitare le improvvise contrazioni involontarie come ad esempio il crampo. Che viene provocato da un eccesso di sforzo non preceduto da un adeguato allenamento o riscaldamento, ma che può dipendere anche dalla carenza di acqua e dei sali minerali persi con la sudorazione. I dolori muscolari e le lesioni da sport, non a caso, vengono curate anche con l’applicazione di tamponi di ghiaccio o compresse fredde. Sicuramente, però, sorseggiare una gran quantità d’acqua oppure una ingilarsi sotto una doccia e lasciarsi bagnare da getti non caldi sono sistemi di prevenzione molto più facili e piacevoli. Ma i vantaggi non finiscono qui: ce ne sono tanti altri. Nel caso delle infiammazioni delle prime vie aeree come la tosse, bere tanta acqua significa fluidificare il muco e facilitarne l’espulsione.

    Quindi, non dimenticate di mettere una bottiglia di questo utile antinfiammatori naturale nella borsa della palestra né di berne in gran quantità e fresca dopo uno sforzo fisico. Anche quella del rubinetto, va bene, visto che è stato più volte dimostrato che è sicura ed economica.