Assistenza ai malati di tumore: in prima linea ci sono le donne

da , il

    Assistenza ai malati di tumore: in prima linea ci sono le donne

    Il problema dell’assistenza ai malati di tumore in Italia sta diventando sempre più centrale, a causa dell’aumento dell’età media e, di conseguenza, dei casi di tumore. Chi risente di più di questa situazione è la donna, spesso in prima linea nell’assistenza.

    Il famigliare di chi si ammala di tumore, oltre alla preoccupazione per la salute del proprio caro, deve pensare ad una serie di problematiche non indifferenti, come lo stress generato dalle continue visite mediche e il lavoro, che spesso si trasforma nella causa principale di ansia.

    Nonostante, infatti, esistano molte tutele per i lavoratori che assistono un parente malato (come avvicinamento a casa o passaggio al part-time), sono essi stessi ad ignorarle, mentre i datori di lavoro si mostrano senza scrupoli, soprattutto nei confronti delle donne, molte delle quali perdono il lavoro o sono costrette a chiedere la pensione anticipatamente.

    Una malattia come il tumore colpisce il malato e chi gli sta vicino, per cui sarebbe opportuna una maggiore sensibilizzazione nei confronti di chi vive un dramma del genere.