Attacchi d’ansia: come ridurli con approcci naturali

da , il

    Attacchi d’ansia: come ridurli con approcci naturali

    Gli attacchi di ansia, così come gli attacchi di panico sono imprevedibili, improvvisi e colpiscono duramente a livello psicologico, causando una catena di ricadute difficile da spezzare. La paura del ripetersi di un attacco, infatti, provoca ulteriore ansia e stress, che inevitabilmente vanno a sfociare in nuovi episodi patologici. Sebbene il consulto con un medico specialista sia essenziale, per la cura dell’ansia è possibile affiancare (non sostituire) ai consigli del dottore dei rimedi naturali, innocui ed efficaci, tra cui la somministrazione di erbe, la pratica di attività fisica e il consolidamento di alcune abitudini quotidiane.

    - Te alle erbe. La valeriana e la passiflora vengono utilizzate per calmare il nervosismo e per curare l’ansia, ma tuttavia non ci sono casi di studio che provino la loro efficacia contro gli attacchi di ansia. In ogni caso, berle con del tè caldo è comunque utile per rilassarsi.

    - Agopuntura. Questa tecnica è piuttosto controversa in materia di trattamento dell’ansia. Però, poiché l’effetto è individuale, si può sempre provare ad affiancare l’agopuntura ad una terapia medica già in corso, affidandosi solo ad esperti certificati.

    - Tecniche di rilassamento. Le tecniche di rilassamento come la meditazione, il rilassamento progressivo dei muscoli e la respirazione sistematica, possono ridurre il livello di cortisolo (ormone dello stress). Un aiuto al trattamento degli attacchi di ansia generalizzata può venire dall’apprendimento di queste tecniche.

    - Esercizio fisico. Non poteva non esserci: tenere il corpo vivo ed in movimento è il modo forse migliore per liberare la testa da ansia, stress e depressione. In una interessante ricerca, gli studiosi hanno utilizzato un farmaco per stimolare un attacco di panico in 15 persone sane sia dopo aver fatto esercizio fisico che dopo aver riposato. Solo 6 di esse hanno avuto un attacco di panico dopo l’attività fisica, mentre ben dodici ne sono rimaste affette dopo il riposo. Non serve esagerare, basta anche una bella camminata al giorno, magari al mattino per andare al lavoro, così da evitare anche lo stress del traffico.