Attività fisica: i motivi in più per farla

da , il

    Attività fisica: i motivi in più per farla

    Con l’inizio del nuovo anno alcuni stanno per compiere dei significativi cambiamenti nelle proprie vite (almeno questo è ciò che si auspica gli ultimi giorni di ogni anno), in meglio si spera. La promessa più ricorrente che si fa a se stessi riguarda una condotta di vita sana, tesa a preservare il proprio organismo: dieta, poco alcol, regolarità e soprattutto attività fisica. Quello che invece accade a partire da gennaio, è che la maggior parte dei buoni presupposti finiscono nel dimenticatoio; uno di questi è proprio l’esercizio fisico. In realtà stare in costante movimento è fondamentale per la nostra salute, ma se non vi sentite motivate a farlo e la sola buona volontà non è sufficiente, prendete in considerazione i seguenti stimoli.

    Chi è dedito ad una attività fisica costante, sviluppa in maniera maggiore una regione del cervello compresa nell’ippocampo, con un conseguente incremento delle capacità di memorizzazione. Inoltre le cellule si mantengono ‘in forma’, come dimostrato da un recente studio, in cui le cellule di atleti di mezza età risultavano più giovani rispetto quelle di coetanei che conducevano una vita sedentaria.

    Non parliamo poi del cuore, che da un’attività fisica misurata e ponderata può trarre solo degli enormi benefici e rinforzarsi, diminuendo così il rischio di malattie cardiovascolari.

    Ricordiamo infine che tenersi in allenamento ha un’influenza positiva sull’umore, poiché gli esercizi possono cambiare i livelli dei neurotrasmettitori, come la serotonina, nel cervello: infatti, molti scienziati ritengono che praticare attività fisica abbia sul cervello lo stesso effetto biologico che hanno alcuni medicinali antidepressivi come il Prozac.

    Vi sembrano sufficienti come motivazioni?