Camminare a piedi scalzi fa bene alla salute di mente e corpo

da , il

    Camminare a piedi scalzi fa bene alla salute di mente e corpo

    E’ ormai diventata una moda quella del barefoot, ovvero della pratica di camminare a piedi scalzi, sia in campagna che in città, ma oltre ad aver raccolto adepti anche tra vip e celebrità si scopre anche che è una pratica che fa bene alla salute e al benessere dell’organismo. Si perchè camminare scalzi su superfici non lisce e diverse, come ciottoli, sabbia o prati, regala anche un sollievo mentale andando a influire positivamente anche sulla psicologia dell’individuo. Perchè dunque non provare a praticare questo singolare e antico rito che fa bene sia al corpo che alla mente?

    Camminare a piedi scalzi oltre a restituire interessanti e benefiche sensazioni, fa anche bene alla postura del corpo e alle gambe, in cui viene riattivata la circolazione sanguigna e il piede, libero da costrizioni di scarpe e calze, può provare benessere ritrovando le naturali curve plantari e favorendo anche il relax psicofisico e la liberazione da stress e tensioni quotidiane.

    Evita la stasi venosa e quindi la ritenzione dei liquidi e per questo è un ottimo alleato anche contro la cellulite, le gambe gonfie e gli odiati capillari, senza contare che è anche un valido esercizio fitness da svolgere senza alcuna controindicazione.

    Dona elasticità maggiore alla colonna vertebrale proprio grazie ai terreni non regolari, assottiglia le caviglie e i muscoli delle gambe ne giovano allungandosi in maniera affusolata, perchè questa pratica permette di usare fasce muscolari che raramente vengono coinvolte quando si usano le scarpe. Evitare invece di camminare scalzi su superfici piatte, in quanto non serve allo scopo e a lungo andare può favorire la formazione del piede piatto, meglio farlo in mezzo alla natura o nei parchi appositi esistenti per questa pratica che coinvolgono varie tipologie di terreno.