Ceci: proprietà nutritive e controindicazioni

da , il

    Ceci: proprietà nutritive e controindicazioni

    I ceci hanno diverse proprietà nutritive e poche controindicazioni. I ceci erano noti già ai romani per gli effetti benefici sull’organismo. La pianta appartiene alla famiglia delle Fabaceae e risulta che fosse già coltivata durante l’età del bronzo. Venendo alle proprietà, i ceci sono particolarmente proteici e sono da sempre considerati tra gli alimenti maggiormente energizzanti. Attenzione, però, a non assumerli se seguite una dieta ipocalorica perché le calorie apportate non sono poche. Ma, quali sono le proprietà nutritive di questi legumi?

    Proprietà nutritive

    I ceci hanno proprietà nutritive note sin dall’antichità. Esse dipendono dalla presenza di numerose componenti. I ceci contengono, in particolare, vitamina C, E, B1, B2 e B3. I sali minerali maggiormente contenuti in questi legumi, invece, sono: fosforo, calcio, ferro e magnesio. I ceci sono anche particolarmente ricchi di fibre e per questo aiutano la regolarità intestinale. Unico svantaggio, il contenuto calorico: per 100 grammi di prodotto, infatti, sono contenute circa 316 kcal. Per questo i ceci, in linea di principio, non sono tra gli alimenti da inserire in una dieta ipocalorica. Buono, infine, il contenuto di proteine, che si assesta attorno al 20% circa.

    Proprietà benefiche

    I ceci fanno bene alla nostra salute. Perché? I ceci sono particolarmente ricchi di fibre e per questo aiutano la digestione e a regolarizzare l’intestino. Essi, dunque, sono anche un valido aiuto per combattere la cosiddetta sindrome del colon irritabile. Grazie al loro contenuto di acidi grassi omega 3, poi, i ceci sono anche utili al sistema cardiovascolare e quindi contribuiscono a prevenire patologie importanti come l’infarto e l’ictus. I ceci, infatti, aiutano a controllare la pressione arteriosa e a diminuire i valori del colesterolo cattivo. La prevenzione dell’infarto e dell’ictus, poi, è permessa anche da un’altra sostanza, l’omocisteina che, stando ad alcune ricerche, ha proprio questa capacità. I ceci, infine, non contengono glutine e quindi possono essere assunti senza problemi anche da chi soffre di celiachia.

    Controindicazioni

    I ceci non hanno particolari controindicazioni per la salute. Tuttavia, è necessario fare attenzione alla cottura perché, se non portata a termine nei tempi giusti, può rendere i ceci particolarmente difficili da digerire. Si raccomanda anche di mettere i legumi in ammollo per un tempo che va dalle 12 alle 18 ore. Successivamente, i ceci dovranno essere cotti per circa 3 ore a fuoco basso e sempre coperti.

    Foto tratta da Pixabay