Come combattere il colesterolo alto

da , il

    Come combattere il colesterolo alto

    Le malattie cardiache rappresentano la causa principale di morte nei paesi occidentali e combattere il colesterolo alto rappresenta una delle tante armi da usare per difendersi dalla diffusione di queste pericolose condizioni. Il livello del colesterolo, infatti, viene spesso trascurato e sottovalutato nel corso degli anni, fino a quando diventa un serio problema e può causare dei danni anche irreversibili. Per combattere il colesterolo bisogna innanzitutto assumere uno stile di vita sano, almeno a partire dai 40 anni, e poi sono previsti anche dei rimedi naturali ma comunque ufficiali, come ad esempio il consumo di frutta secca.

    Benché ricca di grassi, la frutta secca come il pistacchio, ad esempio, contiene la leutina, un antiossidante alimentare che protegge le cellule dai radicali liberi e rappresenta quindi un’ottima arma nella lotta al colesterolo alto, cui viene impedito di attaccare le pareti dei vasi sanguigni.

    Il pistacchio è tra l’altro presente in alcune diete dimagranti e non è il solo alleato contro il colesterolo, perché anche nocciole, noci e mandorle svolgono un’importante funzione di prevenzione.

    Gli esperti consigliano un consumo di una media di 70 grammi di frutta secca al giorno, con un percentuale di pistacchi pari al 75%.

    Ovviamente mangiare frutta secca e stare sul divano tutto il giorno senza compiere attività fisica oppure seguendo un regime alimentare totalmente sregolato non aiuta nella prevenzione al colesterolo alto e alle conseguenti malattie cardiache.

    Insomma, la prevenzione è possibile e necessaria, ma per attuarla in maniera idonea non basta seguire i consigli degli esperti, ci vuole anche molto buon senso e scrupolo (effettuare le analisi periodicamente).