Come combattere le vene varicose

da , il

    Come combattere le vene varicose

    Il problema delle varici, dette anche vene varicose, ovvero quegli antipaticissimi cordoncini di colore bluastro che compaiono sulle gambe o sulle cosce dovuti per lo più a insufficienza venosa, affligge tantissime donne. E sebbene si tratti di un problema maggiormente evidente in estate quando, a causa del caldo, le gambe soffrono ancora di più, i mesi invernali possono essere ben sfruttati per fare innanzitutto prevenzione ma anche terapia nel caso in cui il problema si sia già manifestato. La medicina, infatti, ci offre oggi diverse tecniche con cui combattere questo antiestetico problema, dalla scleroterapia all’intervento chirurgico di safenectomia fino alla terapia laser.

    La scleroterapia è una tecnica che si basa sull’iniezione, nei vasi malati, di una sostanza irritante, liquida o schiumosa, che provoca la chiusura della vena nella quale è iniettata. In questo modo il vaso in questione diventa un cordoncino fibroso nel quale non passa più sangue, che viene costretto a deviare nelle vene collaterali, e dopo un po’ scompare. Si tratta di una metodica ambulatoriale rapida e indolore, da praticarsi senza anestesia, con un rapidissimo tempo di recupero. L’unico limite è che funziona solo per piccole dilatazioni venose, quelle chiamate teleangectasie, non certo per le vene di grosso calibro come le safene.

    Per queste ultime bisogna ricorrere alla chirurgia, con metodica stripping che consiste nell’asportazione della vena malata da parte del chirurgo. L’intervento richiede in genere solo un’anestesia loco-regionale, con recupero in pochissimi giorni ed è fattibile anche in regime di Day Hospital.

    Ultimamente, però, il laser ha migliorato molto le possibilità terapeutiche delle varici. Questa tecnica prevede che la sonda laser venga inserita nella vena e la occluda grazie all’energia termica sprigionata. Molto meno traumatico, dunque, della chirurgia anche se è proponibile solo per vasi non eccessivamente tortuosi e grossi.

    Non c’è che da decidersi, facendosi seguire dal proprio medico, così che per la prossima estate potrete avere delle bellissime gambe non solo snelle e in forma ma anche perfettamente in salute.