Come proteggersi dal caldo per evitare i colpi di calore e le scottature

Come proteggersi dal caldo per evitare i colpi di calore e le scottature? Con l’arrivo dell’estate è necessario proteggere la pelle dai raggi solari. I dermatologi raccomandano una serie di accorgimenti, da adottare non soltanto sotto l’ombrellone, ma per tutto il periodo estivo! Proteggete soprattutto la pelle dei bambini, più delicata di quella degli adulti.

da , il

    Proteggersi dal sole? Ecco come fare!

    Come proteggersi dal caldo per evitare i colpi di calore e le scottature? Con l’arrivo dell’estate è necessario proteggere la pelle dai raggi solari. Diversamente si incorre in danni più o meno seri. I maggiori responsabili di tali conseguenze per l’epidermide sono i raggi UVA e UVB. Per evitarle, i dermatologi raccomandano una serie di accorgimenti, da adottare non soltanto sotto l’ombrellone, ma per tutto il periodo estivo! Proteggete soprattutto la pelle dei bambini, più delicata di quella degli adulti. In questo caso la prevenzione deve essere massima.

    Scottature solari

    le scottature

    Per evitare le scottature solari si raccomanda, anzitutto, di non esporsi al sole nelle ore più calde, quindi tra le 11 del mattino e le 16 del pomeriggio. Se proprio dovete stare in spiaggia in queste ore, riparatevi sotto l’ombrellone.

    Quando vi esponete al sole, invece, fatelo proteggendo la pelle con una buona crema. Fondamentale il filtro solare, da scegliere in base al fototipo e quindi al tipo di pelle. Per i primi giorni (e per le pelli più chiare) si può optare per un SPF 50 e solo nei giorni successivi (o per le pelli più scure già dai primi giorni di esposizione) per un SPF 30. Mai, però, esporsi senza la protezione solare perché, così facendo, si rischia di aumentare le probabilità di sviluppo del melanoma (il tumore della pelle) e si favorisce l’invecchiamento precoce. Anzi, la protezione solare andrebbe applicata anche quando siamo in città, prima del make-up! In alternativa, si può scegliere dei prodotti per il trucco che contengano già un adeguato filtro solare. L’importante è che non si tratti di creme o prodotti comedogenici, che favoriscono la comparsa di brufoletti e punti neri. Ancora, proteggete adeguatamente anche le labbra, utilizzando dei prodotti specifici con SPF adeguato.

    Per gli occhi, infine, attrezzatevi con occhiali da sole con lenti scure o comunque riflettenti. Il contorno occhi, infatti, è una zona particolarmente delicata ed è quella che più di tutte risente dell’invecchiamento precoce legato all’esposizione ai raggi solari. Facciamo attenzione!

    Rimedi per le scottature

    l aloe vera

    I rimedi per le scottature sono diversi. Tra i rimedi naturali, però, il più efficace resta sicuramente l’aloe vera. Questa pianta, anzi il gel che si ricava dalle sue foglie, è un vero e proprio toccasana per lenire il rossore ed il dolore dovuto alle scottature. La si può applicare direttamente sull’epidermide, anche nel caso di pelle rotta o desquamata.

    Per aumentare l’effetto rinfrescante, il gel di aloe vera, può essere messo in frigo prima di essere steso sulla pelle. Sarà un vero e proprio sollievo per la cute arrossata e accaldata.

    Potete acquistare il gel di aloe vera nei negozi di prodotti bio, in rete, ma anche nelle erboristerie e nelle farmacie. In alternativa, se si coltiva la pianta a casa, lo si può estrarre direttamente dalle foglie, che ne sono ricche.

    Applicate il gel di aloe vera anche più volte al giorno sulla pelle scottata, perché non ha effetti collaterali e controindicazioni.

    Colpi di calore

    colpo calore

    Il colpo di calore è causato da un repentino incremento della temperatura corporea. L’esposizione prolungata al sole può sicuramente provocarlo, sia negli adulti che nei bambini. In questi casi la cute diventa calda e disidratata, la sudorazione si arresta e la temperatura corporea sale notevolmente (durante un colpo di calore la temperatura interna può raggiungere i 40-42°C sottoponendo l’intero organismo ad uno stress notevole). Possono aversi anche: nausea, confusione, annebbiamento della vista, senso di debolezza, tachicardia e ronzii alle orecchie. Se non si interviene in tempo le conseguenze possono essere molto gravi e addirittura fatali (con collasso cardiocircolatorio). L’unico modo per evitare il peggio è cercare di ridurre il più rapidamente possibile la temperatura corporea. Può essere utile, quindi, l’applicazione di ghiaccio e l’immersione completa del corpo in acqua fredda.

    Per prevenire i colpi di calore, evitate l’esposizione nelle ore più calde della giornata e quando i tassi di umidità sono superiori al 90% (anche se la temperatura ambientale non è eccessivamente elevata). Infine, idratate il corpo, garantendo il giusto apporto di liquidi e di acqua in particolare. .

    Pressione bassa e caldo

    liquirizia

    Caldo e afa possono portare la pressione sanguigna a calare notevolmente. In questi casi si possono avere: debolezza, malessere, sudorazione abbondante, spossatezza e capogiri. Tra i rimedi naturali più immediati c’è sicuramente la liquirizia (da tenere sempre a portata di mano con il caldo) ed il sale grosso (che sciolto sotto la lingua può far rialzare velocemente i valori della pressione sanguigna). Perfetti anche gli infusi a base di salvia, ginseng e di rosmarino. Infine, la tormentilla: il decotto di questa pianta erbacea, da preparare con l’estratto secco e l’acqua, ha un benefico potere immediatamente rinvigorente.

    Infine, ricordatevi sempre di garantirvi il giusto apporto di vitamine e sali minerali. Nel periodo estivo, quindi, meglio optare per un’alimentazione ricca di frutta e verdura di stagione. Ottime le banane che contengono potassio, ma anche il cocomero, idratante e rinfrescante!