Come smettere di mangiarsi le unghie? I rimedi possibili

da , il

    Come smettere di mangiarsi le unghie? I rimedi possibili

    L’onicofagia, ovvero il brutto vizio di mangiarsi le unghie, colpisce moltissime donne che devono quotidianamente fare i conti con questa cattiva abitudine che oltre a causare un danno puramente estetico con il risultato di unghie troppo corte e brutte da vedere, anche lo stato di salute delle mani ne risente, a causa di ferite, pellicine dolorose, per non parlare delle malattie della bocca che si possono contrarre, come afte e simili, per colpa di germi e batteri che si depositano sulle mani durante la giornata. Ma come smettere di magiarsi le unghie? Quali sono i rimedi possibili?

    Tutti sappiamo che le cause dell’onicofagia sono molteplici, ma che essenzialmente dipendono da un problema nervoso: dai disturbi dell’ansia a quelli della depressione, e cioè patologie riferite alla psicologia della persona, possono essere responsabili dell’atto del magiarsi le unghie. Per qualcuno è un vizio che arriva già dall’infanzia, per altri è diventato un tic nervoso e compulsivo che si sviluppa anche a causa dello stress sia sul lavoro che a casa, inoltre spesso lo si fa senza rendersene conto, in maniera automatica. Per liberarsi del vizio che essendo comportamentale risulta molto tenace da sconfiggere, bisogna armarsi innanzitutto di pazienza e forza di volontà, ma esistono anche alcuni piccoli rimedi che se seguiti, aiutano a smettere di mangiarsi le unghie.

    Un rimedio semplice e immediato è quello di usare dei comuni cerotti da applicare sulle unghie in modo da non poterle rosicchiare quando le si portano alla bocca. Se questo sistema fallisce, si può usare invece uno smalto apposito che si acquista in farmacia che una volta applicato è anche molto duraturo nel tempo e caratterizzato da un gusto sgradevole che quindi ostacola il vizio, perchè tutte le volte che si cercherà di mangiare le unghie, se ne avvertirà il sapore amaro in bocca. Inoltre va anche detto che se si provano a curare di più le unghie facendo manicure e trattamenti estetici, vedendo il risultato si indugia anche nel mangiarle per non rovinarsele, a questo scopo è anche possibile optare per la ricostruzione delle unghie.

    Ovviamente se il problema persiste o peggiora, essendo questo di natura psicologica è consigliabile fare una visita al medico di fiducia che potrebbe anche prescrivere dei farmaci contro l’ansia, oppure si può anche provare a praticare del fitness che aiuta a migliorare lo stato emotivo, compreso lo yoga che è una delle discipline utili a ristabilire il benessere psicofisico.