Congestione al mare: i sintomi e che cosa fare per evitarla

da , il

    Congestione al mare: i sintomi e che cosa fare per evitarla

    In estate la congestione al mare è sempre in agguato specialmente se a pranzo si mangia molto e pesante e poi si va a fare il bagno senza pensarci. Ma a volte è sufficiente aver mangiato o anche solo bevuto qualcosa per incorrere in questo fastidioso e a volte pericoloso disagio per la salute. Intanto bisogna dire che la congestione è un vero e proprio blocco digestivo, dato da sbalzi termici o da dispendio energetico eccessivo dopo mangiato che porta sintomi specifici e che pertanto possono essere facilmente riconosciuti. Ma quali sono i sintomi della congestione e che cosa fare per superarla?

    Sintomi e cause della congestione

    I sintomi di una congestione al mare sono solitamente un senso di nausea, accompagnato da pallore e sudorazione fredda, capogiro, sensazione di svenimento che a volte nei casi più gravi sfocia proprio nella perdita dei sensi. Si può incorrere nella congestione se a stomaco pieno, sopratutto se si è mangiato molto, si va a fare il bagno senza tenere conto della temperatura dell’acqua: Lo sbalzo termico tra il corpo surriscaldato dal sole e l’acqua fredda può bloccare il normale processo digestivo attivando la congestione. Questo può succedere per lo stesso motivo, anche bevendo una bevanda ghiacciata velocemente.

    Anche fare lunghe nuotate, sempre con lo stomaco pieno, può rappresentare un pericolo per la digestione perchè mentre è in atto il processo digestivo il sangue viene richiamato da stomaco e intestino che ne hanno bisogno per lavorare e se si va a compiere uno sforzo fisico eccessivo come nuotare, correre ecc, è possibile incorrere nel blocco digestivo perchè si va a sottrarre il sangue necessario alla digestione, per farlo affluire ai muscoli che stanno compiendo lo sforzo per la prestazione fisica. Questo crea un repentino abbassamento della pressione e i sintomi di cui parlavamo prima.

    Congestione cosa fare per evitarla

    Seguendo semplici regole si può evitare di incorrere nella congestione al mare:

    -Mangiare se possibile pasti leggeri e altamente digeribili come per esempio un frutto, un’insalata di riso e comuque cibi poco elaborati e conditi ed evitare le bevando alcoliliche e ghiacciate.

    -Se si fa il bagno prima della completa digestione che avviene circa dopo quattro ore, immergersi lentamente e gradatamente per abituarsi alla temperatura dell’acqua.

    -Dopo mangiato è bene non effettuare sforzi eccessivi e vigorosi come nuotate, corse, o pedalate in bicicletta, ma optare per una passeggiata tranquilla o per un bagno calmo e rilassato, senza fare fitness ma solo per rinfrescarsi.

    Comunque se si incorre in una congestione è bene fermarsi subito e uscire dall’acqua, sedersi o posizionarsi supini con le gambe sollevate, bagnarsi la fronte con acqua fresca, coprirsi se si sente freddo e se la congestione non si risolve spontaneamente dopo poco tempo è necessario chiamare un medico.