Consumo di caffeina: Caffeine Zone è l’applicazione che ne consiglia le dosi

da , il

    Consumo di caffeina: Caffeine Zone è l’applicazione che ne consiglia le dosi

    Il consumo di caffeina è, per alcune persone, esagerato e può rappresentare un problema nel lungo periodo. Per questo motivo, i ricercatori della Penn State University, negli Stati Uniti, hanno sviluppato un’applicazione, chiamata Caffeine Zone, che consiglia gli utenti quando è possibile consumare caffeina e quando invece è meglio rinunciarci.

    L’applicazione funzione così: gli utenti comunicano al programma quando e in che quantità intendono consumare la caffeina durante l’arco della giornata, insieme alle attività che dovranno svolgere, e il programma elabora un grafico di come la sostanza psicoattiva influenzerà il loro organismo durante la giornata.

    In sostanza, Caffeine Zone consiglia quando una bevanda energetica o il caffè possono creare problemi come disturbi al sonno, oppure quando rappresentano una buon apporto di energie per l’organismo.

    L’applicazione è utile, secondo i ricercatori, a spingere le persone nella scelta di prodotti alternativi, magari decaffeinati, quando le soglie minime vengono superate; ad esempio, la quantità ottimale di caffeina per tenere in attività la mente è compresa tra i 200 ed i 400 milligrammi al giorno, mentre da 100 milligrammi in su, si rischia di compromettere il sonno.