Controllare l’appetito: come mangiare senza ingrassare

da , il

    Controllare l’appetito: come mangiare senza ingrassare

    Controllare l’appetito è la prima mossa fondamentale da mettere a segno per dimagrire velocemente. C’è una stretta relazione che lega il cibo al piacere, un legame delicato che spesso si spezza quando si incomincia ad ingrassare. Non si percepiscono più i segnali che il cervello invia di sazietà, un’insoddisfazione costante spinge a continuare a mangiare senza la reale necessità. L’appetito sembra prendere il sopravvento e l’attività del mangiare in sè perde importanza. Il punto centrale a questo punto non è cosa mangiare ma come mangiare, come ridare al cibo la giusta attenzione, come ricavare da questo soddisfazione piacere e non ingrassare.

    Per controllare l’appetito non serve concentrarsi sull’alimentazione in maniera maniacale: bisogna invertire il percorso e dedicare attenzione a come si mangia. Imparare ad ascoltare e decifrare i segnali che il corpo invia è il primo passo per controllare il proprio peso.

    Saper riconoscere se quella che sentiamo è realmente fame: molto spesso ci si avvicina al cibo per noia, per nervosismo, persino per sete. Imparare a riconoscere questi meccanismi, che nel tempo diventano tanto automatici, è fondamentale per ritrovare il piacere di mangiare.

    Non aspettare che la fame ci assalga, una maniera per controllare il peso e l’appetito è quella di fornire costantemente al fisico i giusti nutrienti in maniera tale da non creare scompensi nel metabolismo e far scatenare i famosi attacchi di fame durante i quali si è capaci di svaligiare l’intero frigorifero.

    Limitarsi nel mangiare la quantità che ci fa sentire sazi, senza dover necessariamente sentire l’obbligo di ripulire i piatti ed evitare che il cibo avanzi.

    Mangiare senza distrazioni: non c’è abitudine più cattiva che pranzare davanti al pc, in questa maniera dirottiamo tutta l’attenzione che sarebbe propria del cibo a cose che ci distraggono e non ci permettono di misurare la quantità e tanto meno avvertire il senso di pienezza. Il risultato finale sarà sentirsi pieni ma non soddisfatti.

    Apparecchiare la tavola al momento di mangiare: è indispensabile associare al piacere di mangiare anche quello che precede l’atto, quindi la preparazione degli spazi. Anche se siamo costretti a mangiare seduti alla scrivania procuriamoci delle tovagliette colorate e allestiamo la nostra tavola anche laddove non è possibile.

    Mangiare facendo delle piccole pause: due minuti possono bastare tra un piatto e l’altro, per rendersi conto di quanto cibo si ha ancora bisogno.

    Seguendo questi semplici consigli impareremo a controllare l’appetito e a mangiare senza ingrassare.