Cosa mangiare con il colesterolo alto: alimenti permessi e non

Cosa mangiare con il colesterolo alto: alimenti permessi e non
da in Alimentazione, Colesterolo, Consigli salute, Malattie, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Cosa mangiare con il colesterolo alto: alimenti permessi e non

    Il colesterolo è un grasso contenuto nel sangue che crea problemi alla circolazione e diventa pericoloso per la salute, quando i suoi livelli diventano alti (ipercolesterolemia), perchè aumenta sensiblmente, la possibilità e il rischio di incorrere in infarti o ictus. Il colesterolo è di due tipi: HDL e LDL il primo è quello detto buono il cui valore elevato non è un problema, anzi, aiuta a combattere il secondo che è quello cattivo e cioè che se presente con valori alti, diventa pericoloso per la salute.
    In Italia oltre la metà della popolazione adulta ha un livello di colesterolo elevato e questo aumenta il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari. Per contrastare il colesterolo alto è necessario seguire una terapia con farmaci specifici sotto prescrizione medica e seguire un’ adeguata alimentazione. Ma cosa mangiare con il colesterolo alto?

    Intanto bisogna dire che nutrirsi con una dieta sana e povera di grassi saturi può ridurre il livello di colesterolo cattivo e praticare del fitness regolarmente, aiuta questo processo. Se si soffre di colesterolo alto e si appartiene a una categoria ad alto rischio, le dieta non cambia di molto la situazione, ma comunque, seguire un’alimentazione bilanciata è sempre consigliato, perchè porta benessere all’organismo.

    Alimenti permessi con il colesterolo alto
    Non tutti i latticini vanno eliminati, sono concessi il latte parzialmente scremato e totalmente scremato, yogurt magro bianco o alla frutta (0,1% di grassi), i formaggi freschi come la ricotta, si possono assumere una volta a settimana, tutti i tipi di carne magra come, pollo (petto), tacchino, coniglio, vitello, manzo magro, cavallo, maiale magro (lonza o filetto). I pesci, o freschi o surgelati come sogliola, merluzzo, trota, dentice, orata e anche il tonno in scatola al naturale, via libera a pasta, riso, legumi e pane (meglio integrale) e a tutta la frutta (moderando banane, uva, fichi, kaki, frutta sciroppata) e la verdura cruda o cotta. Si al prosciutto, purchè magro e a due uova a settimana. I condimenti (sempre moderando le quantità) come come l’olio extravergine di oliva, olio di semi di mais, olio di soia, olio di vinacciolo, margarine vegetali. I dolci vanno bene purchè privi di burro, e limitare il consumo di vino a un bicchiere al giorno a pasto.

    Alimenti vietati con il colesterolo alto
    Sono vietati gli alimenti con molti grassi come le carni rosse, i formaggi stagionati e il latte e yogurt intero e gli insaccati come salame, mortadella e pancetta. I pesci sott’olio sono da evitare, così come i molluschi e i crostacei (cozze, vongole, gamberi). No alle uova fritte e in generale ai cibi fritti, come patate e sughi. No anche alla pasta ripiena come ravioli e cannelloni. I condimenti vietati sono burro, lardo e strutto, e per quanto riuarda la frutta, quella secca va evitata, così come i gelati confezionati con burro o panna, biscotti farciti e pane condito.

    773

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneColesteroloConsigli saluteMalattieSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI